Hanescu svela cosa si prova su un campo da tennis ad affrontare Rafael Nadal



by   |  LETTURE 2931

Hanescu svela cosa si prova su un campo da tennis ad affrontare Rafael Nadal

La stagione 2021 non è certo partita come Rafael Nadal avrebbe desiderato. L’ex numero 1 del mondo ha dovuto fare i conti con un fastidioso problema alla schiena dalla metà di gennaio, che lo aveva obbligato a saltare per intero l’ATP Cup.

Sebbene non fosse al 100% della condizione, il 34enne spagnolo ha comunque partecipato agli Australian Open dopo le due settimane di quarantena, ma non è riuscito a superare l’ostacolo Stefanos Tsitsipas nei quarti di finale (facendosi rimontare due set di vantaggio per la terza volta in carriera).

Da lì in poi è arrivata una sfilza di forfait: il maiorchino ha rinunciato ai tornei di Rotterdam, Dubai e Acapulco, oltre che al primo Masters 1000 dell’anno in scena a Miami. Se non ci saranno ulteriori intoppi, il 20 volte campione Slam dovrebbe tornare in campo a Montecarlo per l’inizio della ‘campagna’ sull’amata terra rossa.

In una lunga intervista al portale ‘Sport.ro’, l’ex numero 26 ATP Victor Hanescu ha descritto come ci si senta ad affrontare una leggenda come Nadal. Il rumeno ha incontrato l’iberico in quattro occasioni, uscendo sempre battuto in due set.

Hanescu: "Nadal è un giocatore impressionante"

“Giocare contro Rafael Nadal è qualcosa di impressionante” – ha esordito Hanescu. “Ci sono stati dei momenti in cui non riuscivo a credere che un giocatore potesse muoversi così rapidamente.

Arrivava su palline che sarebbero state impossibili per qualsiasi altro. In quei frangenti, ti rendi conto di avere un fuoriclasse assoluto dall’altra parte della rete” – ha aggiunto. Hanescu, che ha raggiunto il suo unico quarto di finale Slam al Roland Garros nel 2005, ha elogiato anche il carattere dello spagnolo.

“Rafa è sempre molto gentile e disponibile con tutti. Ricordo che alle Olimpiadi di Pechino nel 2008, Nadal era accanto al mio gruppo. Un centinaio di atleti gli si sono avvicinati per scattare una foto e lui si è concesso a tutti senza fare storie. Questo dimostra che tipo di persona è, oltre al campione che tutti conosciamo” – ha puntualizzato.