Nishikori: "Potevo battere Rafael Nadal sulla sua superficie preferita"



by   |  LETTURE 2419

Nishikori: "Potevo battere Rafael Nadal sulla sua superficie preferita"

Dopo i numerosi infortuni e la positività al Covid-19, Kei Nishikori sta cercando di alzare il suo livello e di tornare a competere contro i migliori tennisti del mondo al meglio delle sue capacità. Il giapponese ha raggiunto la quarta posizione del ranking mondiale nel 2015 ed ha disputato alcune importanti finali.

Nel 2014, in particolare, Nishikori ha avuto la possibilità di vincere un torneo del Grande Slam agli US Open e un Masters 1000 a Madrid. Nella prima occasione, ha giocato una brutta partita ed incassato un netto 6-3, 6-3, 6-3 contro un coraggioso Marin Cilic.

Nella seconda occasione, invece, ha espresso un tennis incredibile e si è ritrovato avanti di un set e di un break contro Rafael Nadal sulla terra. In questo caso, la sfortuna ha avuto la meglio, perché Nishikori ha subito un infortunio e si è ritirato sul punteggio di 6-2, 4-6, 0-3.

Nishikori ricorda la finale del Masters 1000 di Madrid

Proprio della finale del torneo spagnolo, ha parlato Nishikori in una recente intervista. “Più grande rimpianto? Direi la finale del Masters 1000 di Madrid nel 2014 contro Nadal.

Ho giocato una delle migliori partite della mia carriera. È stato un ottimo match, iniziato alla grande da parte mia. Tutto quello che colpivo restava in campo e metteva in difficoltà Rafa. Dopo il secondo set, ho iniziato a sentire un forte dolore alla gamba.

Non riuscivo più a muovermi e, sfortunatamente, sono stato costretto a ritirarmi nel terzo. Resta un bel ricordo, ma anche triste, perché avevo la consapevolezza di poter battere Nadal sulla sua superficie preferita” .

Nishikori parteciperà questa settimana al Masters 1000 di Miami ed affronterà al secondo turno Aljaz Bedene o un giocatore proveniente dalle qualificazioni. Il giapponese è la testa di serie numero 28 dell'evento americano ed è stato inserito nella parte bassa del main draw, la stessa di Stefanos Tsitsipas.

Il greco ha subito un brutto colpo durante l'ultimo allenamento e le sue condizioni saranno sicuramente da valutare prima dell'esordio. Ricordiamo che per la prima volta dal 2004, nessuno dei Big Three sarà presente nel tabellone principale di un evento Masters.

Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal torneranno a competere direttamente sulla terra battuta.