Nadal: "Non sono una persona sfortunata. Infortunio? Forse deriva dalla quarantena"



by   |  LETTURE 2939

Nadal: "Non sono una persona sfortunata. Infortunio? Forse deriva dalla quarantena"

Il numero due al mondo Rafael Nadal, vincitore di 20 titoli del Grande Slam, ha visto fermarsi la sua corsa agli Australian Open ai Quarti di finale. Lo spagnolo era avanti 2 set a 0 e stava dominando contro Stefanos Tsitsipas quando incredibilmente il greco è riuscito a rimontare, partendo dalla vittoria nel tiebreak del terzo, ed ha conquistato un successo che tanti consideravano insperato.

Per Nadal continua la maledizione di Melbourne, torneo che ha vinto un'unica volta nell'ormai lontano 2009. È stato un torneo particolare per tutti, a causa della quarantena di 14 giorni precedente al torneo e di situazioni anomale che hanno complicato i piani dei tennisti.

Nel corso di un'intervista ai colleghi di Tennis Majors Rafa ha spiegato i motivi per cui bisogna pazientare ed accettare questa complicata situazione che riguarda tutto il mondo e di conseguenza anche il mondo del tennis.

Le parole di Rafael Nadal

Intervistato il campione spagnolo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Il mondo sta vivendo una situazione molto difficile e ci sono due soluzioni, interrompere il Tour ed i tornei di tennis o andare avanti.

È evidente che questa situazione rende il tour più duro che mai, ma fermando tutto diversi tennisti faticherebbero a sopravvivere e quindi si creerebbe maggiore sofferenza. Possibili soluzioni? "Dobbiamo pensare in grande per il calendario, trovare piccole soluzioni ed adattarci, non solo per noi ma per tutto il mondo"

Nadal ha lottato per tutto il torneo con problemi alla schiena ma a riguardo dopo il ko con Tsitsipas non ha voluto parlarne: "Ho avuto problemi per i mancati allenamenti nel modo corretto? Non lo so, forse sarà la quarantena.

Ma non voglio lamentarmi ne trovare scuse. Accetto tutto. Non mi considererò mai una persona sfortunata, neanche con infortuni. Sono una persona davvero molto fortunata. Sulla sfida: "Credo che il tiebreak del terzo set ha cambiato tutto, in caso di vittoria sarei andato a riposare in albergo"

Nadal quest'anno punta al suo ventunesimo Slam per superare Federer e restare solo in questa particolare classifica, dopo Melbourne proverà a conquistare questo record nel suo amato Roland Garros.