Annacone: "Vi spiego perché Rafael Nadal ha vinto di più a New York che agli AO"



by   |  LETTURE 3552

Annacone: "Vi spiego perché Rafael Nadal ha vinto di più a New York che agli AO"

Quando manca meno di un mese all’inizio degli Australian Open, Rafael Nadal si sta preparando per dare la caccia al suo 21° Slam in carriera. Nel 2020 il fenomeno spagnolo si è aggiudicato il suo 13° Roland Garros, eguagliando così il record all-time dell’eterno rivale Roger Federer dopo un lunghissimo inseguimento.

Il 34enne maiorchino si è imposto una sola volta a Melbourne Park, nel 2009, perdendo tutte e quattro le finali disputate nell’ultimo decennio (inclusa quella del 2017 contro Federer). L’assenza di Re Roger in Australia potrebbe dare una mano a Rafa, che trascorrerà la quarantena ad Adelaide insieme a Novak Djokovic, Dominic Thiem e alle Top 3 del ranking femminile.

Parlando su Tennis Channel, il coach americano Paul Annacone ritiene che Nadal possa ancora vincere a Melbourne, ma dovrà sperare di non incontrare la miglior versione di Djokovic (che lo ha battuto nell’ultimo atto sia nel 2012 che nel 2019).

Annacone: "Nadal può ancora vincere gli Australian Open"

“Sono del parere che Rafael Nadal sul cemento sia leggermente inferiore rispetto a Novak Djokovic e a Roger Federer. Ma secondo me è davanti a tutti gli altri.

Se dovesse affrontare Djokovic in finale, non scommetterei su di lui. Se invece dovesse trovarsi di fronte qualcun altro, credo che potrebbe farcela. Penso che l’aspetto più importante per Rafa sia superare la prima settimana in modo relativamente confortevole” – ha dichiarato Annacone.

Lo spagnolo parteciperà all’ATP Cup insieme alla sua nazionale prima degli Australian Open. Spesso ci si è domandati come mai Nadal abbia sempre brillato di più a New York che a Melbourne. “Questo è un interrogativo che si ripropone con frequenza.

Quando inizia l’anno in Australia, Rafa è reduce da una lunga pausa e ha disputato pochissimi match prima di recarsi a Melbourne. In vista dello US Open, al contrario, ha più tempo per rodare il suo tennis, oltre ad aver già disputato tre Major, quindi per lui è ottimale” – ha risposto Annacone. L’iberico si allenerà con il nostro Jannik Sinner durante il periodo di quarantena.