Lo zio Toni "nomina" il successore di Rafael Nadal



by   |  LETTURE 19181

Lo zio Toni "nomina" il successore di Rafael Nadal

Toni Nadal ha affermato al quotidiano El País che se deve pensare ad un tennista che nel giro di pochi anni può provare a prendere il posto del nipote Rafa Nadal, gli viene in mente il nome del giovane tennista murciano Carlos Alcaraz.

All'inizio della sua rubrica, Toni Nadal è chiaro quando definisce chi sarà il sostituto del nipote Rafael. "Carlos Alcaraz è diventato, grazie ai suoi risultati e al suo gioco, non solo la grande speranza del tennis spagnolo, ma anche il naturale sostituto di Rafael"

Lo stesso Toni parla della prima volta che vide Alcaraz in azione. "La prima volta che l'ho visto giocare è stato proprio in un torneo che si giocava all'accademia di mio nipote e, nonostante la sua sconfitta quel giorno, avevo predetto che il suo futuro nel mondo del tennis sarebbe stato garantito.

Albert Molina, il suo manager e un mio grande amico, mi ha rimproverato, sostenendo che le mie parole aggiungevano un eccesso di pressione al ragazzo" Tuttavia, Toni Nadal ritiene che Alcaraz, dovrà conviverci con la pressione: "Nel tentativo di aiutare e proteggere i giovani promettenti, cercano di creare una bolla che mi sembra inutile.

Tutti coloro che vogliono distinguersi dovranno sopportare una pressione che li accompagnerà per tutta la loro carriera. E Carlos non sarà da meno. Dovrà convivere con il confronto con il suo connazionale, Rafael Nadal"

Zio Toni afferma anche di vedere Alcaraz con la capacità di far fronte a questa pressione e sottolinea anche la sua grande gestione del gioco: "Lo vedo come una testa sufficientemente attrezzata per affondare quella pressione, così come i complimenti e le aspettative che suscita il suo tennis.

Ha molte delle condizioni necessarie per diventare un grande giocatore. Nonostante i suoi 17 anni, ha un fisico molto buono e una grande qualità nella maggior parte dei suoi tiri, i suoi progressi in classifica e la sua evoluzione nel gioco sono stati costanti ed è per questo che ad oggi occupa il numero 136 della classifica ATP.

Carlos Alcaras come successore di Rafa Nadal

Infine Toni Nadal fa un confronto tra l'esordio nel circuito maggiore di Alcaraz e quella di Rafa Nadal. "E' vero che l'ingresso di Carlos è prematuro e che gareggerà con il vantaggio di sapere che chi lo supera in classifica lo supera anche in età.

È successo a Rafael quando è entrato nel circuito ATP. Le sconfitte non sono state una grande battuta d'arresto e le abbiamo viste come un'opportunità per imparare e migliorare. Avevamo quella sensazione che il nostro momento doveva ancora venire.

La sfida di Carlos in questi anni sarà tanto difficile quanto appassionante, quella forza mentale e la sua convinzione di dover continuare a crescere e migliorare gli permetteranno di misurarsi con Medvedev, Tsitsipas, Sinner e Rublev.

Sono convinto che i fan spagnoli si divertiranno a guardare il giovane murciano vincere un Grande Slam e qualificarsi per il numero uno nel nostro sport.