Rafael Nadal guarda avanti: "Bene così, ma ora mi attendono due grandi sfide"



by   |  LETTURE 3192

Rafael Nadal guarda avanti: "Bene così, ma ora mi attendono due grandi sfide"

La missione di Rafael Nadal verso le semifinali è iniziata nel migliore dei modi. La vittoria del maiorchino contro Andrey Rublev potrebbe aver rappresentato un importante turning point per la campagna londinese del tennista di Manacor, apparso in condizioni rivedibili durante il torneo di Bercy della settimana passata.

I cinque titoli conquistati dal russo quest’anno e la prima qualificazione alle Finals non hanno affatto spaventato Rafa, che si è dimostrato assolutamente solido nei propri turni di battuta e capace di incartare il gioco di Rublev grazie ai numerosi cambi di ritmo e di profondità che hanno letteralmente ammattito il fresco campione di Vienna.

Tutto ciò facilitato anche da un servizio presente, forte e molto penetrante sul veloce manto del campo centrale della O2 arena (Nadal ha perso solo undici punti al servizio in tutto l'incontro). Dopo la partita, Nadal ha raccontato di essere stato molto soddisfatto del match giocato e si è subito proiettato verso i prossimi impegni che lo vedranno competere rispettivamente contro l’austriaco Dominic Thiem, anche lui vittorioso all’esordio, e il greco Stefanos Tsitsipas, già capace di sconfiggere Rafa in carriera (per giunta a casa sua, a Madrid) e senza dubbio agevolato dalle condizioni rapide e indoor in cui si giocherà.

Ecco le parole di Nadal in vista dei prossimi impegni

“È solo l'inizio. Devo ancora affrontare Dominic e Stefanos. Nello specifico ora è il turno di Thiem. È un grande giocatore e migliora ogni anno sempre di più.

È uno dei ragazzi del tour che merita di più tutto il successo che sta avendo. Sarà una sfida difficile. Spero che la vittoria di oggi mi aiuti a competere al meglio contro di lui – ha dichiarato il 13 volte vincitore del Roland Garros.

Senza dubbio la sfida di Nadal contro l’austriaco rappresenterà un crocevia fondamentale per il proseguo del torneo in quanto chi vincerà vedrà spalancarsi quasi certamente le porte della semifinale.

Thiem è apparso il buone condizioni contro Tsitsipas, anche se non ottimali, complice forse quel problema al piede accusato nelle scorse settimane. La grande ferocia agonistica del campione austriaco non è però mancata e senza dubbio si è rivelata fondamentale per portare a casa la partita di ieri contro il greco.