Shapovalov: “A Parigi grande opportunità per Nadal di superare Federer”



by   |  LETTURE 4202

Shapovalov: “A Parigi grande opportunità per Nadal di superare Federer”

Non dimenticheremo certo con facilità questo 2020, anno tragicamente segnato dalla pandemia di Coronavirus che ad oggi ha provocato poco meno di un milione di vittime, oltre ad una crisi economica e finanziaria senza precedenti.

Il mondo del tennis, così come tante altre discipline sportive, si è dovuto fermare per diversi mesi, in attesa di un periodo più propizio alla ripresa del gioco. Il Tour ATP ha ricominciato quindi ad agosto, con il Masters 1000 di Cincinnati eccezionalmente disputato a Flushing Meadows.

La direzione di Wimbledon ha invece preso la storica decisione di non allestire l’edizione 2020 del proprio evento, cosa che non accadeva dalla Seconda Guerra Mondiale. Attualmente sono in corso gli Internazionali d’Italia, posticipati a settembre dalla scorsa primavera.

Shapovalov parla di Rafael Nadal

Il canadese Denis Shapovalov, classe 1999, ha preso parte a tutti gli appuntamenti del circuito ATP dalla ripresa di quest’estate. Agli Us Open non è andato oltre i quarti di finale, battuto dallo spagnolo Pablo Carreno Busta.

Parlando del Roland Garros, al via ormai tra poche ore, il tennista nordamericano ha affermato: “Sì, io penso che sia una grossa chance per Nadal di eguagliare il record Slam di Federer. Non si è mai trovato in questa situazione, non si era mai visto così vicino a Roger”.

A Rafa Nadal manca in effetti un unico titolo Major per raggiungere finalmente i 20 conquistati dallo svizzero, che ne fanno il giocatore ad aver conquistato il maggior numero di trofei del Grand Slam nella storia di questo sport.

Il maiorchino si presenterà a Parigi da indiscusso favorito per la vittoria finale, essendosi aggiudicato questo torneo dodici volte su quindici partecipazioni. Il bilancio di Rafa al French Open è davvero impressionante: lo spagnolo ha vinto 93 delle 95 partite disputate a Parigi.

Nelle ultime due edizioni, Nadal ha sconfitto in finale l’austriaco Dominic Thiem, fresco campione adesso degli Us Open. A competere per il titolo anche il numero uno del mondo Novak Djokovic, che certo vorrà vendicare la recente squalifica di New York.