Rafael Nadal: "Il tennis è stato l'ultimo dei miei pensieri negli ultimi mesi"



by   |  LETTURE 3655

Rafael Nadal: "Il tennis è stato l'ultimo dei miei pensieri negli ultimi mesi"

Dopo oltre sei mesi di assenza, in parte dovuta alla pandemia e in parte alla scelta di non recarsi negli Stati Uniti, Rafael Nadal farà il suo ritorno in campo agli Internazionali d’Italia. L’ultima apparizione ufficiale dell’ex numero 1 del mondo risale al torneo di Acapulco lo scorso febbraio, dove ha conquistato il titolo senza perdere nemmeno un set.

Ha destato scalpore la decisione dello spagnolo di non disputare gli US Open, complici le preoccupazioni legate all’emergenza sanitaria e il desiderio di prepararsi al meglio per il Roland Garros. In caso di 13° successo a Parigi, il maiorchino eguaglierebbe infatti l’eterno rivale Roger Federer a quota 20 Slam.

In tutte le interviste rilasciate in questo lungo periodo, Rafa ha ammesso che il tennis è stato l’ultimo dei suoi pensieri negli ultimi mesi. Un concetto ribadito anche nella conferenza stampa che anticipa il suo esordio al Foro Italico contro Pablo Carreno Busta.

Nadal: "Molte persone stanno ancora soffrendo"

“In realtà non è stata dura, perché non ho giocato negli ultimi sei mesi. È stato difficile perché il mondo è totalmente cambiato in questo lasso di tempo” – ha esordito il 19 volte campione Slam.

“Molte persone intorno a noi stanno ancora soffrendo, numerose famiglie hanno perso i loro cari e molte devono fare i conti con problemi economici. Negli ultimi mesi, il tennis è stata veramente l’ultima delle mie preoccupazioni” – ha aggiunto Nadal.

Il fenomeno di Manacor non vede l’ora di scendere in campo: “Sono super felice di essere tornato. Il tennis è comunque una parte importante della mia vita, questo è uno dei tornei più prestigiosi al mondo e ho sempre avuto un grande feeling con il pubblico di Roma, anche se quest’anno sarà a porte chiuse”.

Nadal si presenta a Roma da campione in carica, avendo sconfitto Novak Djokovic in finale lo scorso anno. Il suo obiettivo è acquisire ritmo e fiducia in vista del Roland Garros, in programma alla fine di questo mese.