Rafael Nadal elogia Sinner dopo l'allenamento al Foro Italico: "Può fare grandi cose"



by   |  LETTURE 9002

Rafael Nadal elogia Sinner dopo l'allenamento al Foro Italico: "Può fare grandi cose"

Jannik Sinner ha sconfitto nettamente Benoit Paire, nonostante il comportamento scorretto tenuto dal francese durante l’intero match, al primo turno del Masters 1000 di Roma e si è regalato una fantastica sfida con Stefanos Tsitsipas.

L’altoatesino sta continuando a lavorare duramente per alzare il livello e raggiungere quella costanza che contraddistingue i grandi giocatori. Sono molti gli atleti che nel corso delle ultime due stagioni hanno speso parole di forte ammirazione nei confronti di Sinner e che credono fermamente nelle sue capacità.

Nadal elogia Sinner dopo l'allenamento al Foro Italico

L’ultimo a farlo è stato un certo Rafael Nadal, in assoluto uno dei tennisti più forti della storia. “È un grande giocatore” , ha specificato lo spagnolo nel corso di un’intervista a Sky Sport.

“È ancora molto giovane. Ha le capacità per continuare a crescere e molte possibilità di fare cose importanti nel tennis. Tennis italiano? Qui a Roma potrebbero vincere anche Matteo Berrettini o Fabio Fognini quest’anno, perché no” .

Nadal ha poi parlato di alcune delle sue migliori qualità. “La voglia di migliorare, ha caratterizzato tutta la mia vita, credo sia l’abilità che ha influito di più nella mia carriera. Difetti? Ne ho tanti( ride, ndr) “ .

Nadal affronterà Pablo Carreno Busta al suo primo match dopo circa sei mesi e mezzo. Il connazionale spagnolo ha raggiunto le semifinali agli US Open la scorsa settimana ed ha dimostrato di poter dire la sua anche nei tornei più importanti del circuito maggiore.

“Pablo è un grande giocatore. Mi conosce alla perfezione, ma anche io conosco lui. Sta giocando benissimo, è arrivato in semifinale agli US Open e riesce ad adattarsi rapidamente alla terra rossa. Per me giocare contro di lui sarà un buon test.

Sono concentrato sul mio allenamento, la preparazione è stata positiva. Vittoria di Thiem a New York? Era uno dei favoriti, sono contento per lui. È un amico, un grande lavoratore ed un giocatore unico. È sicuramente un traguardo meritato” .