Daniil Medvedev ricorda la finale degli Us Open 2019 contro Rafael Nadal



by   |  LETTURE 2686

Daniil Medvedev ricorda la finale degli Us Open 2019 contro Rafael Nadal

L’edizione 2020 degli US Open è destinata a passare alla storia come una delle più strane e controverse di sempre. Fino a un paio di mesi fa, quasi nessuno avrebbe immaginato la disputa dello Slam newyorkese in relazione alla crisi sanitaria che si era abbattuta sugli Stati Uniti.

Il miglioramento della situazione globale – unito allo straordinario sforzo profuso dalla USTA – hanno permesso lo svolgimento del torneo nella bolla istituita a Flushing Meadows. Gli organizzatori hanno dovuto incassare numerosi forfait, alcuni davvero pesanti, come quello del campione in carica Rafael Nadal e del cinque volte campione Roger Federer (anche dal lato femminile mancheranno Ashleigh Barty, Simona Halep e Bianca Andreescu).

C’è grande attesa per vedere all’opera Daniil Medvedev, finalista lo scorso anno dopo una cavalcata memorabile. Il russo sfiorò l’impresa contro Nadal rimontando due set, ma alla fine dovette arrendersi al quinto.

Medvedev: "Spero di andare lontano agli US Open"

“È tutto molto diverso quest’anno. Non c’è dubbio che il Coronavirus abbia capovolto la situazione. Tuttavia, è fantastico essere tornati qui.

Spero di poter fare un buon torneo. Sono emozionato all’idea di giocare sull’Arthur Ashe Stadium la prima partita nella sessione notturna, anche se purtroppo non ci saranno fan. Spero di mostrare un gran tennis e andare avanti nel torneo” – ha dichiarato il tennista di Mosca.

Non poteva mancare una domanda relativa alla sua esperienza dello scorso anno, quando instaurò un rapporto di amore/odio con il pubblico di New York. “A volte mi torna ancora in mente. La finale è stata grandiosa, un grande lotta ad altissimo livello.

Contro Rafa, che era al top della forma in quel momento. Sono convinto di dover continuare sulla stessa strada, anche se ho perso quella partita”. Medvedev non ha esattamente brillato a Cincinnati, dove nel 2019 aveva conquistato il titolo.

Dopo aver battuto Marcos Giron e Aljaz Bedene piuttosto agevolmente, Daniil si è fatto rimontare da Roberto Bautista-Agut nei quarti di finale. Agli US Open mancheranno Roger Federer e Rafael Nadal, un fattore che aumenterà la pressione su tutti gli altri giocatori.