Novak Djokovic: "Il nuovo sistema di ranking ha aiutato la decisione di Rafael Nadal"



by   |  LETTURE 5148

Novak Djokovic: "Il nuovo sistema di ranking ha aiutato la decisione di Rafael Nadal"

Il numero 1 del mondo Novak Djokovic è apparso in buona forma durante le sue prime partite a Cincinnati. Il fenomeno serbo sembra aver già smaltito la ruggine accumulata durante la lunga sosta e ha intenzione di presentarsi al top della forma quando cominceranno gli US Open.

È inutile negare che il veterano di Belgrado sarà il grande favorito a Flushing Meadows, dove spera di cogliere il suo quarto titolo e il 18 Slam della sua carriera. Complici le assenze di Roger Federer e Rafael Nadal, Nole dovrà fare attenzione soprattutto ai giovani, con Dominic Thiem che rappresenta forse l’ostacolo più pericoloso.

Sarà interessante vedere il cammino di Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev, che dovranno essere bravi a gestire una pressione ancora più accentuata del solito. In conferenza stampa a Cincinnati, è stato chiesto a Djokovic di valutare la decisione di Nadal di saltare lo swing nordamericano.

Djokovic: "Capisco la decisione di Rafael Nadal"

“Posso capire il motivo che ha spinto Rafa a restare in Europa. Le circostanze sono ancora imprevedibili e non voleva mettere a rischio la sua salute e quella della sua squadra.

Il nuovo sistema di ranking è finalizzato a proteggere i giocatori che prendono quel tipo di decisione” – ha commentato Djokovic. Il 17 volte campione Slam ha elogiato lo spagnolo Roberto Bautista Agut, uno dei giocatori più sottovalutati del circuito.

“Il suo stile di gioco è molto insidioso, commette pochi errori e non scende mai di livello. Probabilmente è il giocatore più sottovalutato degli ultimi cinque anni e meriterebbe più rispetto di quello che ottiene.

La sua partita con Medvedev mi ha ricordato quella contro di me a Miami, sembrava sott’acqua ed è riuscito ad emergere”. Nel frattempo, giovedì pomeriggio è stato sorteggiato il tabellone principale degli US Open.

Djokovic farà il suo esordio contro il bosniaco Damir Dzumhur, prima di affrontare verosimilmente il britannico Kyle Edmund al secondo round e il tedesco Jan-Lennard Struff al terzo turno.