Rafa Nadal dopo vent'anni lascia il Banco Sabadell per un altro istituto bancario



by   |  LETTURE 4377

Rafa Nadal dopo vent'anni lascia il Banco Sabadell per un altro istituto bancario

Rafael Nadal considerato il miglior atleta spagnolo di tutti i tempi, saluta il Banco Sabadell e il Banco Urquijo con i quali lavora da più di vent'anni come gestori di parte dei loro beni. La società di investimento a capitale variabile (SICAV) dell'atleta delle Baleari ha trasferito tutte le sue attività al Banco Santander, che ora gestirà gli investimenti di Nadal.

Con questo movimento, la banca di Ana Botín strappa uno degli ultimi legami che hanno unito l'atleta con il Banco Sabadell. Nadal aveva diversi accordi di sponsorizzazione per circa dieci anni con l'entità presieduta da Josep Oliu , un accordo che si è concluso a tutti gli effetti lo scorso dicembre, dopo che Botín ha annunciato con grande clamore che il maiorchino stava diventando l'ambasciatore del marchio con una prospettiva "a lungo termine"

Pertanto, Santander sarà la banca "preferita" di Nadal nella parte finale della sua carriera, mentre il Banco Sabadell ha goduto della sponsorizzazione con l'atleta durante i suoi anni di maggior successo come tennista.

Uno degli ultimi passi è stato che il Banco Santander assumesse anche la gestione di una parte del denaro di Rafa Nadal, qualcosa che faceva parte dell'accordo e che è stato certificato questo lunedì nel registro di commercio.

Le attività saranno gestite da Santander Private Banking Gestión SA SGIIC, mentre l'entità depositaria sarà Santander Securities Services. Il Banco de Sabadell in qualità di manager e la Urquijo Gestión SA SGIIC, che appartiene al gruppo Sabadell, perdono il controllo.

Il sito spagnolo OKdiario ha contattato il Banco Santander, che non ha risposto alla domanda se la gestione dei soldi di Nadal fosse uno degli accordi firmati con la superstar. Ha anche contattato l’addetto stampa del tennista spagnolo, che non ha risposto.

Il rapporto di Rafa Nadal e della sua famiglia con Banco Sabadell e Urquijo supera i due decenni. Era iniziato nel 199 ed è stato molto fruttuoso dato che il maiorchino è stato per anni una delle immagini principali del Trofeo Conde de Godó a Barcellona , che si tiene presso il Royal Tennis Club della città e di cui il Banco Sabadell è sponsor.

Rafa Nadal lascia il Banco Sabadell dopo vent'anni

La società SICAV di Nadal investe il proprio patrimonio di oltre 40 milioni in tutti i tipi di asset con un profilo di rischio 4 su 7, cioè di medio rischio.

Pertanto, c'è molta presenza nel reddito fisso, le obbligazioni societarie preferite del tennista sono quelle emesse da banche con BNP Paribas, BBVA, Goldman Sachs o lo stesso Banco Santander, in cui ha investito 1,7 milioni di debito.

Il tennista ha anche investimenti nel Banco Sabadell, anche se in questo caso di soli 22.000 euro. Nadal investe anche in altre attività al di fuori della Spagna, con un'ampia presenza di fondi che investono in obbligazioni governative e societarie.