Manager Thiem: "Rafael Nadal può permettersi il lusso di saltare gli US Open"



by   |  LETTURE 1794

Manager Thiem: "Rafael Nadal può permettersi il lusso di saltare gli US Open"

Una settimana fa, Rafael Nadal ha annunciato che non avrebbe partecipato all’edizione di quest’anno degli US Open. Questa decisione non ha rappresentato una grossa sorpresa, dato che lo spagnolo si era allenato soltanto sulla terra rossa e aveva espresso tante perplessità sulla questione sicurezza nel bel mezzo di una pandemia.

L’assenza di Roger Federer e Nadal aprirà la strada a numerosi giocatori, che andranno a caccia dell’impresa a New York dopo la lunga sosta dovuta all'emergenza Coronavirus. Il manager di Dominic Thiem, Herwig Straka, ritiene che il maiorchino si sia guadagnato il lusso di saltare un torneo importantissimo come lo US Open, un privilegio che molti dei suoi colleghi non possono permettersi.

In una lunga intervista all’agenzia di stampa austriaca APA, Straka ha affermato che la maggior parte dei giocatori ha bisogno di punti e denaro in questo momento.

Straka: "Per Nadal valgono leggi diverse"

“Nadal è un giocatore che ha vinto moltissimo.

Per la stragrande maggioranza dei giocatori, valgono leggi diverse. Devono giocare tutti i tornei per sopravvivere, anche se ci sono restrizioni estreme ora a New York” – ha spiegato il direttore del torneo di Vienna.

“Vincere uno Slam o un Masters 1000 è in cima alla lista per qualsiasi giocatore. È inutile negare che anche i punti e le considerazioni finanziarie giochino un ruolo decisivo” – ha aggiunto.

Straka non crede che l’assenza di Federer e Nadal renderà più facile per i loro avversari vincere il titolo. “Non sono del tutto d’accordo sul fatto che sia più facile, stiamo parlando di due soli giocatori che non ci saranno.

È come una gara di sci: se qualcuno viene eliminato al primo turno, quella vittoria ottenuta dal rivale non vale di meno. Chi si aggiudicherà il titolo sarà per sempre ricordato come un campione Slam” – ha concluso.

Thiem, finalista agli Australian Open ad inizio anno, sarà uno dei più attesi a Flushing Meadows, senza dimenticare i Next Gen come Alexander Zverev, Stefanos Tsitsipas e Daniil Medvedev.