Thiem: "Il forfait di Rafael Nadal agli US Open? Con il nuovo ranking era scontato"



by   |  LETTURE 6541

Thiem: "Il forfait di Rafael Nadal agli US Open? Con il nuovo ranking era scontato"

L’emergenza Coronavirus ha stravolto il calendario internazionale, dopo aver costretto i vertici di ATP e WTA a sospendere entrambi i circuiti per circa sei mesi. Numerosi tornei sono stati proprio cancellati, mentre altri si sono dovuti adeguare ai buchi rimasti in calendario.

Wimbledon è stato annullato per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale, le Olimpiadi di Tokyo sono slittate al prossimo anno, senza dimenticare che gli US Open e il Roland Garros verranno disputati a sole due settimane di distanza.

Nel mezzo ci sarà il Masters 1000 di Roma, che ha beneficiato anche della cancellazione del Mutua Madrid Open. Nel corso di una recente intervista, è stato chiesto a Dominic Thiem se abbia mai preso in considerazione l’idea di saltare gli US Open per concentrarsi direttamente sul Roland Garros.

Una scelta che avrebbe ricalcato quella di Rafael Nadal, che non volerà a New York per andare a caccia del suo 13° successo a Parigi. Contrariamente alle aspettative, l’austriaco ha rivelato di non aver mai ipotizzato un simile scenario.

Thiem: "Era la scelta più logica per Nadal"

“Ho notato fin da subito che Rafael Nadal si stava allenando soltanto sulla terra rossa. Grazie alle modifiche che sono state apportate al ranking per via del Coronavirus, non perderà punti, quindi era la decisione più logica per Nadal” – ha spiegato il numero 3 del mondo.

“Gli US Open sono sempre rimasti nella mia programmazione, non ho mai voluto che questo Slam venisse annullato. Ovviamente a condizione che tutto fosse messo in sicurezza” – ha aggiunto. L’ATP ha recentemente sviluppo un sistema di classifica diverso dal solito.

Il sistema dei 18 migliori risultati nell’arco di 52 settimane è stato esteso ad un periodo di 22 mesi complessivi. Ciò significa che i giocatori hanno la possibilità di saltare un evento quest’anno, senza doversi preoccupare di difendere i punti conquistati l’anno scorso.

In assenza di Federer e Nadal, Thiem sarà uno dei principali rivali sulla strada di Novak Djokovic verso il suo 18° Major.