Toni Nadal: "Spero che Rafa non abbia difficoltà al Roland Garros: ecco il motivo"



by   |  LETTURE 4193

Toni Nadal: "Spero che Rafa non abbia difficoltà al Roland Garros: ecco il motivo"

Intervenuto nel corso di un'intervista dettagliata sulle colonne di El Pais, Toni Nadal, zio ed ex coach dell'attuale numero 2 al mondo Rafa Nadal, è apparso molto chiaro e sincero sulla situazione che sta vivendo il tennis mondiale.

Dopo il rientro del tennis femminile a Palermo ora si attende il ritorno degli uomini e c'è molta curiosità su come i tennisti vivranno la "Bolla Newyorkese" Rafa Nadal intanto ha deciso di abdicare e nonostante sia il campione uscente, non parteciperà al torneo.

Ecco le dichiarazioni di Toni Nadal sul tennis

Intervenuto sulle assenze e le presenze all'Us Open, lo spagnolo dichiara: "La scelta di disputare gli Us Open da parte di Novak Djokovic, Dominic Thiem e Stefanos Tsitsipas mi sembra legittima così come la scelta di non disputarla da parte di alcuni grandi tennisti.

Alla fine bisogna comprendere che i tennisti hanno timore di partire e viaggiare quando la situazione nel circuito dura da così tanti mesi. Rafa Nadal? Comprendo la sua situazione, ma spero solo che i suoi risultati al Roland Garros non siano compromessi da un'attività di tutto questo tempo"

Sull'assenza del pubblico a Flushing Meadows Toni dichiara: "È difficile per me accettare di vedere un torneo senza spettatori sugli spalti. Sono molte le occasioni in cui ho sentito mio nipote ringraziare personalmente gli spettatori per il loro sostegno e il ruolo importante che loro hanno avuto per alzare un trofeo.

Le grida e il fervore del pubblico dopo un grande scambio regalano grandi emozioni, ve lo posso assicurare. È questo in larga misura ciò che dà senso e adrenalina a questo sport. Lo sforzo che si sta compiendo però per garantire la sicurezza di chi giocherà il torneo in America merita una buona valutazione.

Che la competizione ritorno è necessario per molti tennisti e per i loro staff così come per diverse compagnie satelliti che vivono grazie al regolare funzionamento del circuito" Rafael Nadal, nonostante la lunga assenza , sta lavorando sulla terra e si sta preparando per quello che a questo punto diventa il torneo più importante della stagione per lui, ovvero quello di Parigi.