Paisan: "La grande forza di Rafael Nadal? Non lasciare nulla al caso"



by   |  LETTURE 1067

Paisan: "La grande forza di Rafael Nadal? Non lasciare nulla al caso"

Rafael Nadal ha avuto il merito di esplodere ad altissimi livelli quando era ancora giovanissimo, se si considera che il maiorchino ha vinto il suo primo Slam pochi giorni dopo aver compiuto 19 anni. Molti addetti ai lavori hanno individuato un forte legame tra il successo precoce dello spagnolo e la sua incredibile tenuta mentale.

Forse proprio per tramandare queste abilità, l’ex numero 1 del mondo ha fondato una bellissima Accademia nella sua Manacor, con il dichiarato obiettivo di aiutare giovani di talento e insegnare loro l’etica del duro lavoro.

Quando non si trova in giro per il mondo, il 19 volte campione Slam si allena spesso nella sua Accademia, oltre a seguire i ragazzi nelle varie attività che mette a disposizione l’enorme complesso delle Baleari.

L’allenatore dell’Under 14, Jeremy Paisan, ha rivelato che Nadal è spesso coinvolto nelle operazioni che riguardano gli allievi dell’Academy.

Paisan: "Nadal non lascia nulla al caso"

“Rafa è a casa qui” – ha esordito.

“Quando può ci raggiunge volentieri. È fantastico per gli allievi poter imparare da uno come lui. Rafa è molto coinvolto e vuole sempre essere informato su ciò che succede agli studenti. È molto attento a tutti i piccoli dettagli, nulla viene lasciato al caso.

Vuole davvero che gli studenti si sentano a loro agio, che abbiano i mezzi giusti per crescere. Siamo tanto allenatori di vita quando allenatori di tennis. Rafa ha instillato in noi una visione basata sull’onesta, il lavoro e il rispetto.

Tutto deve essere focalizzato sul giusto comportamento” – ha aggiunto. Dopo che lo zio Toni ha smesso di seguire il nipote in giro per il mondo, è stato nominato direttore dell’Accademia. “Toni ha principi molto chiari in termini di gioco, tecnica e tattica.

I suoi consigli sono sempre preziosi e la sua esperienza è incredibilmente ricca. Viene ogni giorno in campo per sostenerci e incoraggiarci. Si comporta quasi come un padre verso i suoi figli, rafforzando l’idea che siamo una grande famiglia” – ha concluso Paisan.