Arantxa Sanchez: "Il paragone con Rafael Nadal è un onore per me"



by   |  LETTURE 1406

Arantxa Sanchez: "Il paragone con Rafael Nadal è un onore per me"

Rafael Nadal, Roger Federer e Novak Djokovic sono stati in grado di monopolizzare il tennis per oltre un decennio e mezzo. Il 34enne spagnolo ha totalizzato ben 19 Slam, ha concluso l’anno in vetta al ranking mondiale in cinque diverse occasioni e detiene il maggior numero di successi in un singolo Major (12 al Roland Garros).

I suoi successi, uniti all’enorme popolarità acquisita fuori dal campo, hanno reso il maiorchino un’autentica icona globale. L’ultima leggenda spagnola capace di incidere così tanto era stata Arantxa Sanchez Vicario, che non ha mai nascosto la sua ammirazione verso l’ex numero 1 del mondo.

Se dovesse trionfare agli US Open o al Roland Garros, Nadal eguaglierebbe il record all-time di Slam detenuto dall’eterno rivale Roger Federer (coronando in tal mondo un lunghissimo inseguimento).

Sanchez Vicario: "Nadal ancora favorito a Parigi"

“Rafa è un vero combattente, proprio come lo ero io” – ha esordito Sanchez Vicario a Eurosport.

“Non ci arrendiamo mai in campo, abbiamo quell’attitudine vincente. Lui è un giocatore eccellente e una persona altrettanto straordinaria” – ha aggiunto. Durante la sua gloriosa carriera, Arantxa si è aggiudicata quattro Slam in singolare, sei in doppio e quattro nel doppio misto, oltre ad aver raggiunto la prima posizione del ranking WTA.

Impossibile dimenticare le quattro gemme in Fed Cup con la sua Spagna e le quattro medaglie olimpiche (due argenti e altrettanti bronzi). “Ho iniziato ad apparire sulle copertine dei giornali e in televisione. La Spagna sembrava stregata da una ragazza di 17 anni che era capace di far tutto.

Ora c’è Nadal che è pieno di attenzioni, ma è anche più semplice perché gli strumenti di comunicazione sono aumentati. Il paragone con Rafa è un onore per me, entrambi siamo stati punti di riferimento e abbiamo contribuito all’ascesa della Spagna.

È sempre una grande soddisfazione quando ti accorgi che la gente apprezza il tuo lavoro” – ha argomentato Sanchez, che si è espressa anche sul prossimo Roland Garros. “Le condizioni saranno diverse, le giornate più brevi, il rimbalzo della pallina non sarà lo stesso, ma è sempre terra. Rafa sarà ancora il favorito per il sollevare il titolo”.