Rafael Nadal: "Vi spiego cosa faccio per staccare completamente la spina"



by   |  LETTURE 4335

Rafael Nadal: "Vi spiego cosa faccio per staccare completamente la spina"

Rafael Nadal verrà ricordato come uno dei tennisti di maggior successo nella storia. Il fenomeno spagnolo, capace di diventare competitivo anche al di fuori della terra rossa totalizzando ben 19 Slam, ha ottenuto così tanti successi anche grazie al suo ferreo regime di allenamento.

Molti si aspettano che il maiorchino decida di saltare gli US Open per dedicarsi esclusivamente al Roland Garros, dove un eventuale trionfo gli permetterebbe di eguagliare l’eterno rivale Roger Federer a quota 20 Major.

Pur non essendo arrivate né conferme né smentite dal suo clan, Rafa è stato visto allenarsi solo sulla terra battuta nelle ultime settimane. D’altronde, regna ancora grande incertezza sulla possibilità di recarsi negli Stati Uniti, complice il gravoso problema della quarantena per gli europei al ritorno dagli USA.

Ciò impedirebbe ai giocatori di poter partecipare ai Masters 1000 di Madrid e Roma, che faranno da preludio al Roland Garros. Nel corso di una recente intervista, l’ex numero 1 del mondo ha analizzato l’importanza dell’esercizio fisico per mantenere la forma.

Nadal: "Mi piace staccare completamente la spina"

“La sensazione e la soddisfazione del corpo dopo aver effettuato un lavoro fisico è molto gratificante. Non solo ti aiuta a livello di fiducia, ma anche sotto il profilo della felicità” – ha spiegato Nadal.

Come qualsiasi altro atleta, l’iberico ha anche bisogno di rilassarsi e staccare dalla sua classica routine. “Quando posso andare in mare stacco completamente la spina. Anche il semplice fatto di visitare degli amici, tornare a casa e avere la sensazione di essere riposato” – ha aggiunto il dodici volte campione del Roland Garros.

L’Accademia ha rappresentato un grande successo per l’attuale numero 2 del mondo. “La mia sfida principale è sempre stata creare un buon team di professionisti. Sono molto contento di questo, penso che abbiamo un grande gruppo di professionisti che sono consapevoli di tutto ciò che accade in ogni momento ai bambini che alloggiano nella mia Academy” – ha precisato Nadal.