La Rafa Nadal Foundation compie dieci anni



by   |  LETTURE 1221

La Rafa Nadal Foundation compie dieci anni

Era il 2010 quando nasceva la Fondazione voluta da Rafael Nadal a favore di giovani con disabilità intellettive con il suo primo centro ad Anantapur, in India. Dieci anni dopo, la Fondazione svolge le sue attività in 24 scuole e centri dove lo sport è utilizzato come strumento di integrazione e sviluppo personale e sociale.

Durante questi dieci anni, sono stati curati più di 5.200 persone fra giovani e bambini; la maggior parte proviene da ambienti vulnerabili o a rischio di esclusione. Da allora, la Balearic tennis player Foundation si è evoluta per diventare un punto di riferimento nell'uso dello sport come veicolo per lo sviluppo personale e sociale, portando i valori e l'apprendimento inerenti allo sport in ambienti svantaggiati e collettivi a rischio di esclusione sociale .

"Concentrare il nostro aiuto su bambini e giovani che vivono in ambienti vulnerabili è stata la decisione migliore che avremmo potuto prendere", afferma Rafael Nadal. “Penso che sia importante che imparino a lavorare per dare il meglio, lottare giorno dopo giorno ...

e farlo divertendosi. Perché è così che capiscono la vita, sia dentro che fuori dal campo", aggiunge. Con lo sport come sua base, la Fondazione attualmente lavora in tre aree: integrazione sociale dei minori vulnerabili, assistenza ai giovani con disabilità intellettive e promozione di talenti sportivi e accademici.

In totale, è presente in 23 centri in Spagna e ha una scuola in India. L'obiettivo in tutti i casi è influenzare lo sviluppo personale e sociale dei minori e dei giovani, creando pari opportunità per tutti loro, indipendentemente dalle loro condizioni personali, sociali o economiche.

“Attraverso lo sport, promuoviamo valori, comportamenti e abilità positivi di fronte alle sfide della vita quotidiana e in relazione all'ambiente. Siamo nutriti dal potere che la pratica sportiva ha come strumento di potenziamento e trasmettitore di apprendimento”, spiega Maria Francisca Perelló, direttrice della Fondazione Rafa Nadal.

La fondazione di Nadal compie dieci anni

Dal 2010 ad oggi

Il primo progetto è stato la creazione di una scuola di tennis e un centro di allenamento ad Anantapur, in India, in collaborazione con la Fondazione Vicente Ferrer.

La NETS (Nadal Educational Tennis School) è ancora pienamente operativa e serve una media di 250 bambini ogni anno. Poco dopo, è iniziato il programma More than Tennis, che, insieme alle Special Olympics Spagna, promuove la pratica di questo sport tra i giovani con disabilità intellettive.

Questo progetto ha iniziato il suo viaggio 10 anni fa ed è attualmente presente in 21 scuole sportive in tutta la Spagna. Nel 2014 è stato lanciato il “Rafa Nadal Foundation Center” a Palma, dove da allora è stato realizzato il progetto di riferimento dell'entità.

Questo è un programma complementare alla formazione scolastica, con cui vengono curati i bambini provenienti da ambienti vulnerabili, offrendo loro attività incorniciate nei settori socioeducativo, sportivo e psicoterapico.

Nel 2019 è stato aperto un secondo centro di fondazione Rafa Nadal a Valencia. Infine, nel 2015 la Fondazione Rafa Nadal ha esteso il suo lavoro a una terza area d'azione, incentrata sulla promozione di talenti sportivi e accademici.

Con il programma di borse di studio “Study and Play”, per i giovani spagnoli è più facile combinare i loro studi con la carriera sportiva nelle università degli Stati Uniti.