Rafa Nadal sul rientro: "Spero che quest'incubo finisca presto"



by   |  LETTURE 2306

Rafa Nadal sul rientro: "Spero che quest'incubo finisca presto"

Lo stop al tennis a causa dell'emergenza sanitaria ha bloccato i progetti dei principali tennisti al mondo, in particolare di quelli di Rafael Nadal. Il campione spagnolo ha iniziato la stagione con i Quarti di Finale agli Australian Open, torneo dove è uscito contro l'attuale numero 3 al mondo Dominic Thiem.

Proprio quando il circuito tennistico si avvicinava alla sua "amata" terra rossa è scoppiata la Pandemia che ha cambiato tutti i progetti di Rafa. Il campione maiorchino partiva come favorito al prossimo Roland Garros, torneo dove aveva la possibilità di raggiungere il record di venti Slam di Roger Federer.

Ora manca poco tempo alla ripresa del tennis e Rafael Nadal non perde tempo e continua a concentrarsi sua propria attività professionale e sul raggiungimento della sua migliore condizione fisica. Il numero 2 al mondo si sta allenando nelle strutture della sua Accademia, sulla terra rossa e questo lascia presagire che potrebbe saltare gli Us Open e progettare il suo calendario interamente sulla terra rossa dove potrebbe disputare in poche settimane i tornei di Roma e Madrid e soprattutto il Roland Garros.

Le dichiarazioni di Rafael Nadal

Rafa Nadal ha lasciato le seguenti dichiarazioni riguardo la ripresa del tennis: "Sto lavorando nella mia accademia ogni giorno e mi sto preparando per quello che potrebbe succedere.

Il tennis vede tennisti viaggiare per tutto il mondo e muoversi costantemente, di conseguenza è una situazione molto complicata per questo sport. Aspettiamo il corso degli eventi e speriamo che questo incubo finisca e che si possa tornare a giocare al nostro sport"

Nelle ultime settimane Nadal è apparso molto contrariato rispetto a quegli organizzatori dei tornei che sembravano prediligere l'aspetto economico alla salute dei tennisti ed ha più volte rilasciato dichiarazioni infastidito su questa cosa.

Inoltre è al momento molto incerta la sua presenza ai prossimi Us Open visto che nei Stati Uniti c'è un alto numero di contagi ogni giorno. Inoltre anche il fatto che il Roland Garros e gli Us Open si disputeranno in così poco tempo può creare nuovi problemi a Nadal, campione uscente in entrambe le competizioni.