Croft: "Gli US Open saranno un gran torneo anche se dovesse mancare Rafael Nadal"



by   |  LETTURE 1449

Croft: "Gli US Open saranno un gran torneo anche se dovesse mancare Rafael Nadal"

La stagione 2020 riprenderà ad agosto dopo una lunghissima sospensione dovuta all’emergenza Coronavirus. Il calendario compresso obbligherà numerosi giocatori a dover fare delle scelte, mirate anche ad evitare infortuni dopo un periodo di stop inatteso e prolungato.

In attesa di conoscere la decisione definitiva riguardo allo svolgimento degli US Open, Rafael Nadal potrebbe essere costretto a rinunciare a difendere il titolo a New York per focalizzarsi direttamente sul Roland Garros.

Trionfando a Parigi per la tredicesima volta, il fenomeno spagnolo eguaglierebbe l’eterno rivale Roger Federer nella classifica all-time degli Slam conquistati. I due Major distano appena un mese l’uno dall’altro, oltre a disputarsi su superfici molto diverse e in parti differenti del mondo.

Annabel Croft, stimata conduttrice televisiva dopo una carriera da giocatrice, ha provato ad analizzare la situazione in un’intervista esclusiva a Tennis365.

Croft: "Gli US Open saranno comunque un gran torneo"

“Ci sono solo due settimane tra gli US Open e il Roland Garros, quindi Rafael Nadal dovrà prendere una decisione molto accurata.

Si tratterebbe di andare negli Stati Uniti e giocare partite al meglio dei cinque set che potrebbero avere un impatto sulle sue speranze di vincere il Roland Garros sulla sua superficie preferita” – ha spiegato.

“Immagino che la maggior parte dei top player proveranno a disputare entrambi i tornei se possono, ma devono tenere conto che se arriveranno in fondo a New York potrebbero non essere al meglio a Parigi. Questa è un’opzione che Rafa dovrà prendere in considerazione, ma credo ancora che gli US Open possano essere un grande evento, anche se dovessero mancare alcuni dei migliori giocatori.

Ci saranno così tante storie da raccontare nei prossimi mesi ed è per questo che non vedo l’ora che inizi il torneo” – ha aggiunto la Croft. Nel frattempo, il direttore del Mutua Madrid Open Feliciano Lopez ha già confermato la presenza dell’ex numero 1 del mondo al Masters 1000 che si terrà nella capitale spagnola subito dopo la conclusione degli US Open.