McEnroe: "Novak Djokovic giocherà entrambi gli Slam, su Rafael Nadal ho dei dubbi"



by   |  LETTURE 2836

McEnroe: "Novak Djokovic giocherà entrambi gli Slam, su Rafael Nadal ho dei dubbi"

Il circuito professionistico riprenderà ad agosto dopo una sospensione di cinque mesi a causa dell’emergenza Coronavirus. Gli US Open e il Roland Garros verranno disputati nel giro di un mese, tanto che molti giocatori hanno già espressione preoccupazione per gli effetti che un simile tour de force comporterà sul loro fisico.

Altri hanno invece espresso dei timori al pensiero di giocare in un momento ancora difficile per alcune zone del mondo. Sia Novak Djokovic che Rafael Nadal hanno criticato alcuni aspetti del protocollo implementato dalla USTA per lo svolgimento degli US Open, che andranno in scena in una delle città con il più alto numero di morti e contagi al mondo (New York).

Secondo il parere dell’ex numero 1 del mondo John McEnroe, non ci sono dubbi sul fatto che il numero 1 del ranking disputerà entrambi i Majors, mentre lo spagnolo potrebbe optare per una programmazione più conservativa.

McEnroe: "Sarei sorpreso se i migliori non giocassero a New York"

“Il mio pensiero è che i migliori tenteranno di giocare entrambi i tornei” – ha esordito l’americano alla BBC. “Sono stati fermi per molto tempo e credo che la maggior parte di loro si stia dando da fare per tornare in campo al 100% della forma.

Stiamo parlando di due dei quattro tornei più importanti dell’anno. Ovviamente speriamo che Novak stia bene e sia in grado di partecipare agli US Open. Rafael è quello che potrebbe soffrire di più il repentino passaggio dal cemento alla terra rossa.

Non è qualcosa che gli piace fare e che ha attuato molto spesso. Sarà interessante capire se alcuni giocatori europei rinunceranno a venire negli Stati Uniti a causa delle preoccupazioni per i nuovi focolai, anche se sembra che la situazione a New York stia migliorando.

Non sappiamo cosa succederà nei prossimi mesi. Mi sento di dire che hanno previsto delle misure estremamente accurate per garantire la sicurezza dei giocatori e di tutti i soggetti coinvolti. Sarei sorpreso se i migliori decidessero di non giocare” – ha aggiunto McEnroe.