Caroline Garcia: “Lo spirito di Rafael Nadal è ovunque”



by   |  LETTURE 1627

Caroline Garcia: “Lo spirito di Rafael Nadal è ovunque”

Quando la pandemia di Covid-19 ha investito l’Europa, imponendo ai vari Paesi la chiusura delle loro frontiere, la tennista transalpina Caroline Garcia è rimasta bloccata in Spagna, all’interno della Rafa Nadal Tennis Academy di Manacor.

La francese, numero 4 del mondo nel settembre 2018, ha raggiunto i quarti di finale al Roland Garros tre anni fa, sconfitta da Karolina Pliskova. Vincitrice di 8 titoli WTA, oggi ricopre la 46° posizione del ranking. Il suo ultimo successo nel circuito principale risale al giugno 2019, quando ha trionfato nel torneo di Nottingham, in Inghilterra, superando Donna Vekic per 2-6 7-6 7-6.

Quest’anno si è fermata al secondo turno degli Australian Open (battuta da Ons Jabeur), mentre il suo migliore risultato è rappresentato dai quarti di finale raggiunti a Lione, sconfitta agevolmente dalla belga Alison Van Uytvanck.

Garcia sul periodo vissuto alla Nadal Academy

Dopo aver trascorso più di due mesi nel centro sportivo del campione maiorchino, Caroline ha dichiarato: “Non era sempre facile essere motivati, ma qui è stato l’opposto.

Puoi trovare giocatori di qualsiasi livello, molti sono giovani e tutti si allenano molto duramente. Lo spirito di Rafael Nadal è ovunque qui. Suo zio Toni è spesso in campo e ogni tanto capita di darti un consiglio.

Inoltre, qualsiasi cosa di cui hai bisogno la trovi sul posto, è davvero molto pratico”, ha raccontato la francese a Tennis Masters. Garcia ha infine ricordato una sua precedente esperienza nell’Accademia, assieme ai genitori e al proprio team: “Avevamo già trascorso un piacevole soggiorno qui a febbraio, quando siamo venuti per una sessione di allenamento.

Di solito sono abituata ad allenarmi da sola, anche quando mi trovo vicino a Lione nelle strutture della Federazione Francese. Non riuscivo a trovare giocatori del livello che desideravo, anche se ora è un po’ meno il caso”.