Thiem parla della rivalità con Nadal e del dominio dello spagnolo al Roland Garros



by   |  LETTURE 2130

Thiem parla della rivalità con Nadal e del dominio dello spagnolo al Roland Garros

Le avventure di Rafael Nadal al Roland Garros vanno oltre ogni leggenda. Il campione spagnolo ha vissuto in questi anni un grande dominio sulla terra battuta ed in particolare sui campi di Parigi dove ha raggiunto risultati incredibili.

Nadal in questo torneo ha totalizzato 93 vittorie e solo 2 sconfitte, un record che appare quasi "normale" nella generazione dei Big Three e che verrà compreso probabilmente solo nelle epoche successive quando tutti resteranno strabiliati davanti a questi numeri.

Uno dei più grandi avversari a Parigi di Nadal è Dominic Thiem: l'austriaco è ormai una certezza su terra battuta e senza l'intervento di Rafa Nadal avrebbe probabilmente già conquistato il titolo dello Slam parigino.

Quattro gare e altrettanto sconfitte è il record di Thiem al Roland Garros contro Nadal: nel 2014 fu sconfitto senza particolari problemi, si affrontarono nuovamente poi nella semifinale del 2017 e nelle ultime due finali del torneo nel 2018 e 2019.

Dominic, ai microfoni di Eurosport, ha raccontato questo duello a senso unico: "Solo nella finale del 2019 sono entrato davvero con la consapevolezza di poter battere Nadal. Nelle altre gare partivo già con dubbi nella mia testa, ma l'anno scorso arrivavo dalla vittoria in semifinale su Djokovic ed avevo grande fiducia nei miei mezzi.

Nei primi due set credo di aver giocato i miei migliori set in carriera, poi Nadal ha dimostrato perché vanta ben 12 titoli al Roland Garros. In fin dei conti credo che lui abbia passato una bella giornata"

Come si batte un tennista imbattibile?

Poi Thiem prosegue: "Tutto è difficile.

Appena entro in campo so che dal primo minuto dovrò lottare su ogni palla, dovrò andare oltre i miei limiti, sia fisicamente che mentalmente. Affronti Rafa al Roland Garros e sai che qui ha perso solo due volte.

Non devi solo batterlo, devi entrare nella leggenda. Posso assicurare che il giorno e le ore precedenti all'inizio di una gara contro di lui a Parigi non sono piacevoli" Thiem è poi tornato sulla finale persa a Melbourne contro Djokovic: "Vorrei rigiocare quel match, ero avanti due set a uno ed avevo una palla break dove ebbi anche un interessante occasione.

Quel punto poteva cambiare tutto, non so poi cosa sarebbe successo. Il tennis è così. In semifinale e ai Quarti contro Zverev e Nadal ho avuto tutti i piccoli dettagli a favore, in finale invece è andata così. Spero di avere l'opportunità di riscattarmi"