Toni Nadal: "Il Roland Garros ha maggiori possibilità di disputarsi"


by   |  LETTURE 1199
Toni Nadal: "Il Roland Garros ha maggiori possibilità di disputarsi"

Le critiche rivolte da Rafael Nadal al governo spagnolo per la gestione politica dell’emergenza Coronavirus non sono piaciute a tutti. Nel corso di un’intervista rilasciata al programma El Larguero, zio Toni ha provveduto a difendere suo nipote: “Non riesco a capire perché una persona che paga le tasse qui non abbia il diritto di esprimere un’opinione.

Tutti abbiamo quel diritto, indipendentemente da chi tu sia. È chiaro che ci siano stati degli errori, tutti ne commettono, il minimo che si può fare è ammetterli e chiedere perdono”. Nonostante siano ancora in programma sia gli US Open che il Roland Garros, non vi sono certezze in merito alla ripresa della stagione.

“Non è facile sapere quando il tennis sarà in grado di riprendere perché è uno sport che richiede numerosi viaggi, ma ho la sensazione che si farà tutto il possibile per organizzare il Roland Garros 2020 a fine settembre.

Nei tornei di tennis ci sono molti aspetti da organizzare. Un evento del genere non si prepara in un paio di settimane, quindi è impossibile ipotizzare un calendario in questa stagione. Il Roland Garros è diverso perché probabilmente si sono portati avanti con l’organizzazione” – ha commentato Toni.

Lo Slam parigino è stato fissato dal 20 settembre al 4 ottobre, ma tutto fa pensare che l’inizio sarà posticipato di una settimana per evitare sovrapposizioni con il Tour de France.