Nadal: "Non ci sarà tennis nel 2020, firmerei per disputare l'Australian Open 2021"


by   |  LETTURE 2210
Nadal: "Non ci sarà tennis nel 2020, firmerei per disputare l'Australian Open 2021"

Nel panorama spagnolo Rafael Nadal non è solo una leggenda dello sport, ma viene visto come punto di riferimento anche per trattare di altri temi, politici o economici. L'attuale numero 2 al mondo ha concesso un'intervista al quotidiano iberico El Pais, ecco in particolare le sue dichiarazioni: "Nessuno si sarebbe mai aspettato quello che è successo, ha sorpreso tutti.

Credo però sia stato un errore da parte dei leader politici perché qualche informazione era già arrivata e bisognava prendere migliori misure preventive. Tutti dobbiamo riconoscere i nostri errori, siamo esseri umani.

Anche io sono rimasto sorpreso, ero pronto a giocare ad Indian Wells senza sapere ciò che stava succedendo" Lo spagnolo poi corregge il tiro: "Non voglio che persone si sentano attaccate dalle mie parole o che il mio diventi un messaggio politico.

Sono un cittadino qualsiasi, pago le tasse ed ho il diritto a esprimere opinioni" Nadal parla del duro momento che ha colpito tutti: "L'essere umano ha grandi capacità di adattamento, ma allo stesso tempo è molto veloce a dimenticare, anche le cose peggiori.

Vorrei però che questo ci serva da lezione, temo invece che tutti sarà dimenticato e ci lamenteremo nuovamente solo di sciocchezze. Bisogna pensare alle cose importanti, la salute, la famiglia e la possibilità di mangiare tutti i giorni"

Sulla fine stagione il campione di Manacor ha commentato: "Non penso si tornerà a giocare nel 2020, anzi firmerei per giocare gli Australian Open 2021, in ottica tennistica già ho questa come preoccupazione"