"Federer è il Goat", la polemica su Twitter fra il manager di Nadal e un giornalista


by   |  LETTURE 5341
"Federer è il Goat", la polemica su Twitter fra il manager di Nadal e un giornalista

Non è facile arrivare ad una conclusione obiettiva su chi diventerà il più grande giocatore di tutti i tempi tra Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic. Tifosi, esperti e amante del tennis possono scegliere il loro preferito fra i "Big 3", a prescindere da chi dei tre sarà quello che a fine carriera avrà vinto più Slam.

Resterà per sempre un dibattito aperto anche se per adesso sembra Federer quello a cui va il riconoscimento di Goat. Nonostante, quindi, ognuno possa avere la propria idea e manifestarla pubblicamente, il manager di Nadal, Benito Perez Barbadillo, si è scagliato contro il giornalista spangolo Jose Moron per un post su twitter in cui quest’ultimo diceva che Federer fosse il più grande di tutti i tempi.
Moron ha scritto così: “Guardando il documentario di Jordan ho capito una cosa.

Non sapevo se dirlo o meno perché queste cose attirano sicuramente qualcuno che potrebbe offendersi, ma penso che ognuno è libero di pensarla come vuole, questo è il mio modo di vedere lo sport e per questo, dal mio punto di vista, Roger Federer è il GOAT del tennis ”.

Il giornalista ha poi spiegato che nel dibattito eterno su chi è il migliore in qualsiasi sport, non contano solo i titoli vinti: “Federer, come Michael Jordan, ha inventato un modo di giocare. Ha cambiato lo sport”.

Barbadillo, ha commentato il post del giornalista spagnolo con queste parole: "Fortunatamente, il tennis non segue i tuoi criteri"

Moron ha spiegato con un altro tweet che "La cosa positivia di questa rivalità è che può esserci un bel dibattito perché ci sono molti criteri che posso essere presi in considerazione. Penso che si debba aggiungere qualcosa di più alle vittorie negli Slam"

Secca la replica del manager: "Il fatto che non stabilisci dei criteri, rende questa tua opinione molto poco professionale. Per il tennis amatoriale, fai molto bene. Ma stiamo parlando di tennis professionale" Immediata la risposta del giornalista: "Mi scusi, mi sta dicendo che non sono professionale per aver dato il mio punto di vista su qualcosa senza mancare di rispetto a nessuno? Per quanto ne so non ho fatto un torto a nessuno e non capisco perché questo mi renderebbe poco professionale", ha concluso Moron.