Moya: "Rafael Nadal avrebbe potuto battere Dominic Thiem agli Australian Open"



by   |  LETTURE 4959

Moya: "Rafael Nadal avrebbe potuto battere Dominic Thiem agli Australian Open"

L’attuale coach di Rafael Nadal, vale a dire Carlos Moya, ha dato una prima valutazione sulla stagione 2020 del campionissimo spagnolo, in attesa che si riprenda a giocare dopo l’emergenza Coronavirus. È arrivata purtroppo l’ufficialità della cancellazione di Wimbledon, che ha preferito dare l’appuntamento al 2021 scegliendo di non disputare il torneo per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale.

“L’inizio non è stato male. Rafa è arrivato in finale all’ATP Cup nonostante fosse un po’ stanco. Ha notato un pizzico di affaticamento mentale quando è arrivato a Melbourne per gli Australian Open.

Avrebbe potuto battere Thiem nei quarti di finale, anche se l’austriaco era davvero ispirato ed è andato vicinissimo alla conquista del titolo. Poi siamo andati ad Acapulco e ha giocato bene in condizioni ideali per lui” – ha raccontato Moya ai microfoni dell’ATP.

“È stata una sorpresa che abbiano cancellato Indian Wells. Era soltanto la prima avvisaglia di quello che si sarebbe verificato poco più tardi. Da un giorno all’altro, tutto è crollato fino a raggiungere la situazione attuale.

Penso che sia normale, anche se in pochi se lo aspettavano. Nessuno ci avrebbe scommesso a gennaio. Abbiamo avuto gli incendi in Australia, ma fortunatamente tutto è andato per il meglio. Ricordo che al ritorno da Melbourne, all’aeroporto di Dubai, tutti i lavoratori già indossavano la mascherina. Ora la cosa più importante è risolvere questo problema” – ha concluso.