Doping, Rafael Nadal difende Nicolas Jarry: “Mi fido al 100% di lui”



by   |  LETTURE 3548

Doping, Rafael Nadal difende Nicolas Jarry: “Mi fido al 100% di lui”

Un paio di settimane fa, era giunta una notizia che aveva fatto improvvisamente ripiombare il mondo del tennis nell’incubo dello scandalo scommesse, in cui solo poche ore fa è stato coinvolto anche l’ex numero 69 ATP Joao Souza, squalificato a vita dalle competizioni.

Prima dell’inizio degli attuali Australian Open, infatti, a finire nel mirino dell’ITF erano stati invece il cileno Nicolas Jarry – numero 38 del mondo lo scorso anno – e il colombiano Robert Farah, attualmente in vetta alle classifiche di doppio.

Il numero uno del ranking Rafael Nadal, che nella sua ultima partita di ottavi di finale a Melbourne ha sconfitto in quattro set Nick Kyrgios, ha voluto esprimere in conferenza stampa il suo supporto per il ventiquattrenne cileno, a suo dire innocente nella controversia sull’assunzione di sostanze dopanti avvenuta nel novembre scorso: “Sono sicuro al 100% che non sia accaduto di sua spontanea volontà”, ha detto Rafa.

“Conosco molto bene Jarry e la sua famiglia e so benissimo che tipo di persone sono. Certe volte le cose capitano senza che noi ce ne rendiamo conto, involontariamente. Quando andiamo in un ristorante, per esempio, una qualsiasi persona ti può lasciare in una situazione priva delle dovute protezioni. Voglio incoraggiarlo e fargli sapere che io gli credo”.