Karen Khachanov: “Per me sempre uno stimolo affrontare Rafael Nadal”



by GIACOMO CORTOPASSI

Karen Khachanov: “Per me sempre uno stimolo affrontare Rafael Nadal”

Il ventitreenne russo Karen Khachanov, numero 17 del mondo nelle ultime classifiche del 2019 ma già top 10 lo scorso luglio, non ha vissuto quest’anno una stagione particolarmente brillante: con sole 30 vittorie a fronte di 29 sconfitte e nessun torneo conquistato, il nativo di Mosca non ha saputo confermare a pieno i risultati dello scorso anno, quando trionfò nel Master 1000 di Parigi-Bercy in finale contro Novak Djokovic e mise particolarmente in difficoltà Rafael Nadal in una bellissima partita di terzo turno agli Us Open, terminata poi in quattro set in favore dello spagnolo.

Sconfitto qualche ora fa nella semifinale del Mubadala World Tennis Championship di Abu Dhabi per 6-1 6-3 dallo stesso Nadal, il russo ha detto della propria partita: “E’ stato un match difficile perché Rafa ha giocato veramente molto bene, ma è proprio per questo che mi piace giocare questo tipo di partite, per capire a che livello di gioco mi trovo e per vedere come gestisco la pressione.

Sono eccitato all’idea di affrontare Nadal a questo livello”. Con partecipanti come Novak Djokovic, Rafael Nadal, Stefanos Tsitsipas, Andrej Rublev e Hyeon Chung, il torneo-esibizione di Abu Dhabi ha messo in campo anche in questa edizione giocatori di altissimo livello, confermando la propria rilevanza come evento di preparazione per la nuova stagione: “I partecipanti a questo torneo sono tutti molto forti e, anche se alla fine perdi, impari molto di più di quanto non faresti in una normale sessione di allenamento ed in condizioni di maggiore relax”, ha confessato Khachanov.

“Sono sempre stimolato a giocare contro Nadal, c’è un’intensità incredibile con lui e questa è una cosa che io apprezzo molto. Lo ammiro davvero per essere un grande lavoratore del tennis, ma mi piacciono anche i suoi colpi ed i suoi movimento così intensi”.

Karen Khachanov Rafael Nadal