Gaston Gaudio: “Non ho mai visto un giocatore migliore di Rafael Nadal”


by   |  LETTURE 5461
Gaston Gaudio: “Non ho mai visto un giocatore migliore di Rafael Nadal”

Il quarantunenne argentino Gaston Gaudio, ex numero 5 ATP e vincitore del Roland Garros 2004, oggi è alla guida del team albiceleste in Coppa Davis, vincitore in questa competizione per la prima volta solo nel 2016.

Nell’attuale edizione del torneo, la squadra argentina è stata sconfitta per 2-1 a Madrid dai padroni di casa nei quarti di finale: prima è arrivata la vittoria incoraggiante in tre set di Guido Pella su Pablo Carreno Busta, poi, invece, ecco i trionfi di Rafael Nadal su Diego Schwartzman e di Nadal-Granollers nel doppio contro Leonardo Mayer e Maximo Gonzalez, che hanno definitivamente ribaltato il risultato.

“Senza nulla togliere agli altri membri della squadra, perché anche Marcel Granollers ha giocato molto bene”, ha commentato Gaudio dopo la sfida, “il doppio è stato Rafa a gestirlo. Sempre Rafa.

E’ il migliore che abbiamo mai visto nella nostra vita. Quando pensi che una cosa sia impossibile, lui la realizza. Lui c’è sempre, nel bene e nel male. E’ il migliore della storia”. Gaudio si è detto comunque soddisfatto dalla cavalcata dei propri compagni fino ai quarti di finale, dove hanno mancato la vittoria per un solo punto: “La vita ti offre delle occasioni per entrare nella storia e anche noi abbiamo avuto questa opportunità, ma non ci siamo riusciti per pochissimo.

Vogliamo tutti essere un punto di riferimento nello sport, è stato tutto molto spettacolare, ma non ce l’abbiamo fatta”. Maximo Gonzalez, numero 34 del mondo in doppio e vincitore di 7 titoli ATP, è rimasto particolarmente amareggiato dalla sconfitta: “La verità è che credevamo di avere delle possibilità dopo la partita di Guido Pella, pensavamo di poter vincere un altro punto, ma purtroppo oggi non abbiamo tenuto il livello di gioco dell’altro giorno e abbiamo perso per poco, è una dura sconfitta”.

Leonardo Mayer ha invece dichiarato: “Abbiamo giocato molto bene, siamo stati vicinissimi alla vittoria, non abbiamo avuto nemmeno troppi alti e bassi, ma non è così facile giocare, devi dare tutto te stesso.

Siamo comunque soddisfatti”. La Spagna sfiderà adesso la Gran Bretagna, che ha battuto per 2-0 la Germania di Philipp Kolschreiber e Jan-Lennard Struff.