Rafael Nadal: “Per battere Novak Djokovic devo essere al top”


by   |  LETTURE 5406
Rafael Nadal: “Per battere Novak Djokovic devo essere al top”

Il nuovo numero uno del mondo Rafael Nadal, che tornerà matematicamente in vetta alla classifica ATP da domani, ha sconfitto nei quarti di finale del Rolex Paris Masters il francese Jo-Wilfried Tsonga col punteggio di 7-6 (4) 6-1, qualificandosi così per la semifinale del Masters 1000 di Parigi-Bercy, dove avrebbe dovuto affrontare il canadese Denis Shapovalov.

Questa sfida, tuttavia, non è mai stata giocata. Già, perché il tennista maiorchino è stato costretto a dare forfait ancora prima di scendere in campo a pochi minuti dall’inizio della partita, a causa di dolori agli addominali.

Così, è stato dunque Novak Djokovic, dopo aver sconfitto in una bella partita di semifinale il bulgaro Grigor Dimitrov, a fronteggiare nella finale di domenica Shapovalov. Nadal, che fino a prima del suo leggero infortunio era più che determinato ad affrontare il giovane tennista canadese, aveva anche già accennato ad un suo ipotetico scontro nell’atto finale del torneo contro Djokovic: “Nelle due partite precedenti [contro Moutet ed Edmund] non aveva giocato molto bene.

Oggi invece [contro Tsitsipas] ha avuto un’ottima partita. E’ uno dei più forti tennisti della storia, su questa superficie poi si adatta anche molto bene. Sono consapevole di dover essere io a giocare al massimo livello”.

Futile dire che queste dichiarazioni, inutili ormai per il Masters 1000 di Parigi-Bercy, rimarranno valide invece per le Nitto ATP Finals di Londra, dove le prime due teste di serie potranno incontrarsi di nuovo. Mentre Rafa andrà ancora alla ricerca del suo primo sigillo nel torneo, Novak tenterà invece di raggiungere il record di Federer di sei trionfi nella competizione.