Rafael Nadal non giocherà a Maiorca 2020. Intanto Monza non si arrende


by   |  LETTURE 3826
Rafael Nadal non giocherà a Maiorca 2020. Intanto Monza non si arrende

I calendari ATP e WTA hanno deciso di includere alcune piccole modifiche per l’anno venturo, che potrebbero rivelarsi però molto importanti per tanti giocatori in preparazione ai Championships di Wimbledon. In particolare, in campo maschile ecco il ritorno dopo diciotto anni di un evento ATP sull’isola di Maiorca: si tratta dell’ATP 250 che si giocherà nella settimana che va dal 20 al 27 giugno, immediatamente precedente a quella di Wimbledon.

E’ stato scelto di giocare nel Santa Ponsa Tennis Club, che nelle ultime stagioni ha visto disputare un evento femminile che si trasferirà invece in Germania. Le speranze di vedere Nadal come partecipante sono però pochissime.

L'allenatore dello spagnolo Carlos Moya ha detto che Rafa, soprattutto a giugno dove si giocano Roland Garros e Wimbledon in poco tempo, deve stare attento a non disputare partite "extra" e, parlando con Tennis World Italia, l'organizzatore Herwig Straka ha confermato queste parole: "Toni è il direttore del torneo quindi ci aggrappiamo a lui.

Ma è complicato e infatti non abbiamo messo Nadal al centro del nostro progetto. Puntiamo ad avere successo grazie all'impianto che esiste già da qualche anno e alla bellezza del posto" Intanto Monza non si arrende e proverà a organizzare un 250 in un altro periodo dell'anno.

Claudio Scopece, direttore generale di Mito Group, ha affermato: “Anche dopo il 30 giugno, che era la data fissata per l’assegnazione, abbiamo continuato a lavorare malgrado non ci fosse l’ufficialità della decisione definitiva, giunta solo in questi giorni.

L’obiettivo resta in ogni caso lo stesso di prima: portare un torneo del circuito maggiore a Monza, e per questo restiamo in contatto con l’Atp per cercare la migliore soluzione possibile. Siamo fortemente determinati a trovare un’opportunità nel breve-medio periodo, per consegnare questo splendido evento all’Autodromo e alla città di Monza.

Per noi la gara va avanti, seppur chiaramente in modalità diverse rispetto all’inizio”. Lo zio Toni, che farà da direttore del torneo, ha commentato in merito: “Credo sia una buona notizia per le Isole Baleari e per Maiorca.

E’ stato qui che mio nipote ha vinto la sua prima partita ATP nel 2002”. Il montepremi del futuro torneo spagnolo, il terzo dopo il Master 1000 di Madrid e l’ATP 500 di Barcellona, ammonterà fino a 900 mila euro, il più alto della sua categoria in Europa.

In campo femminile ecco invece il grande ritorno del WTA Premier di Berlino, evento soppresso nel 2008. Il torneo si disputerà dal 13 al 21 giugno prossimo e riceverà la sua licenza dal Premier di Birmingham. L’evento ha visto trionfare in passato per ben nove volte Steffi Graf, a cui è intitolato il campo centrale.

Nel 2008 la sua ultima edizione si era invece conclusa con il successo della russa Dinara Safina: "Berlino è stata una sede di tornei di fama internazionale dal 1979 al 2008 con gli Open tedeschi", hanno ricordato dall'organizzazione del futuro torneo in erba femminile.