Schwartzman: "Nadal come un leone nella giungla, migliora sempre"


by   |  LETTURE 5400
Schwartzman: "Nadal come un leone nella giungla, migliora sempre"

Analisi lucida di Diego Schwartzman sulla sconfitta per tre set a zero contro Rafael Nadal nei quarti di finale degli US Open. Il tennista argentino ha parlato dei tre fenomeni, Nadal, Federer e Djokovic: "Non so come facciano ma questi giocatori migliorano continuamente.

Ora serve meglio. L'ho breakato quattro set ma ho avuto meno possibilità e mi sono sentito molto più in difficoltà rispetto alle precedenti occasioni. Ha acquisito molta fiducia vincendo punti gratis col servizio.

Io non ho servito bene come avevo fatto nelle altre partite in questo torneo. Far bene con questo colpo è fondamentale per affrontare uno come Nadal in modo da essere più aggressivo" Elogi a Nadal anche per la mentalità: "E' come un leone nella giungla, il lottatore più forte della storia del tennis.

Sa come giocare i punti importanti. Se ripenso a tutti i nostri incontri, mi rendo conto che ci sono stati momenti importanti in cui lui ha giocato meglio, sempre. Non so cosa voglia dire questo. Ho vinto bei punti, ho fatto un buon match ma nei momenti chiave non mi sono sentito a mio agio, è stato impossibile sfruttare le opportunità"

Sulla sfida tra Nadal e Berrettini, ha aggiunto: Rafa è il grande favorito per questo torneo, sa come gestire queste situazioni e credo che per l'italiano sarà molto difficile. E' reduce da una partita di cinque set ed è la sua prima semifinale. Non gli dò molte chance"