Rafael Nadal avverte: "Giocherò pochi tornei da qui a fine anno"


by   |  LETTURE 7889
Rafael Nadal avverte: "Giocherò pochi tornei da qui a fine anno"

Rafael Nadal sta riducendo sensibilmente la programmazione dei tornei. Da due anni non gioca più a Cincinnati e quest'anno per la prima volta dopo tante stagioni ha dovuto rinunciare anche a Pechino che si disputa ad ottobre.

Dopo gli US Open Nadal giocherà la Laver Cup a Ginevra, poi è iscritto da regolamento a due Master 1000, Shanghai e Parigi Bercy, e le ATP Finals. Dovesse essere in salute, sarà anche alla Coppa Davis di Madrid.

Ma in conferenza stampa dopo la vittoria su Hyeon Chung a New York, Nadal ha fatto intendere di non essere sicuro che la sua programmazione attuale sarà poi quella reale. "I primi 3-4 quattro mesi della stagione sono stati molto duri, con tanti infortuni.

Poi da Barcellona le cose sono migliorate. Sono migliorato a livello fisico e mi sono mosso più sciolto. Ciò mi ha dato la possibilità di giocare al livello più alto. E, cosa più importante, godermi il tennis.

Questa è la cosa principale a questo punto della mia carriera. Vedremo. Non credo mi rimangano molti tornei quest'anno. Giusto qualcuno. Qui voglio essere pronto e darò il massimo" Su come arriva alla seconda settimana degli US Open: "Sono contento della situazione attuale.

Sono al quarto turno, questo è ciò che conta. Ora è il momento di fare un passo avanti per fare i risultati più importanti. Mi è dispiaciuto non giocare con Kokkinakis, è molto giovane e ha avuto tanti infortuni.

Ho risparmiato energia ma avrei preferito giocare" Sulla sua dieta: "Preferisco il pesce alla carne, ma non ho grandi problemi. Mangio ciò che voglio. Ovviamente la dieta è importante per stare in salute.

Negli ultimi anni sono migliorato e ora ho un'alimentazione normale. Quando sono in vacanza o a casa, mangio ciò che voglio. Nel circuito sto più attento"