Roig: "Rafael Nadal adesso si sente più giocatore sul cemento"



by   |  LETTURE 5098

Roig: "Rafael Nadal adesso si sente più giocatore sul cemento"

Francis Roig, co-allenatore di Rafael Nadal, ha analizzato ad Atp.com le condizioni in cui arriva agli Us Open il maiorchino: "Tranne che per un giorno in cui ci siamo allenati indoor con Alexander Zverev, Rafa ha seguito molto bene le dinamiche già attuate in Canada.

Lì ha finito per giocare molto bene, essendo aggressivo, come negli ultimi tempi. Questo ha fatto la differenza nei tornei sul veloce. Penso che abbia fatto un passo avanti in questo tipo di campi. Si sente più giocatore sul cemento, ha molta più fiducia nel servizio, è salito molto in km / h sia nella prima che nella seconda e questo ti dà la possibilità di vincere molti più punti in modo facile.

Ha anche acquisito abilità e più fiducia quando va a rete. I punti corti ci stanno favorendo, al contrario del passato" Eppure, continua Roig, "Rafa ha vinto tanti Slam senza giocare in questo modo, cercando punti più lunghi, anche se nel 2013 ha già giocato in modo spettacolare.

Ora non può giocare ad aspettare. Penso che abbia realizzato questo e che sia un giocatore più completo per essere in grado di farlo" Alla fine, Francis si è concentrato sul debutto contro l'australiano John Millman: "Siamo sempre in allerta.

Rafa è il primo a trasmetterlo, non è necessario dirglielo. Personalmente, penso che Millman penserà che l'anno scorso abbia vinto con Federer qui e questo non accade tutti i giorni, avrà la fiducia di poter fare un nuovo exploit.

È anche vero che le circostanze atmosferiche sono state diverse l'anno scorso, faceva molto caldo e quest'anno sembra che non sarà così. Abbiamo giocato con lui a Wimbledon due anni fa e ora è un giocatore più esperto e più pericoloso.

Alla fine, tutti i round sono difficili e Rafa è il primo che scenderà in campo con tutte le precauzioni del mondo"