Dopo Federer, Millman ci riprova con Nadal:"Tutto può succedere nel tennis"



by   |  LETTURE 10159

Dopo Federer, Millman ci riprova con Nadal:"Tutto può succedere nel tennis"

VJohn Millman è balzato agli onori delle cronache per la prima volta in carriera lo scorso anno, grazie alla vittoria contro Roger Federer agli Us Open: "Non ho dubbi sul fatto che sia stata una delle migliori vittorie in carriera.

Ricordo ancora l'ultimo punto in cui ho dato il massimo per sconfiggere un giocatore di quelle dimensioni. Spero di non dimenticare mai quella vittoria contro Roger, dato che l'impatto sui media è stato enorme, visto che Federer ha iniziato come il grande favorito per vincere gli US Open ", ha dichiarato l'australiano al sito ufficiale dell'ATP.

Le chiavi della vittoria contro Federer: "Probabilmente ho avuto la fortuna di averlo affrontato diversi mesi prima a Brisbane, dove in quell'occasione avevo la pressione per il semplice fatto di giocare in casa.

A Flushing Meadows la cosa era diversa. Ho giocato senza paura, con la mentalità che avevo più da guadagnare che da perdere e la strategia ha funzionato perfettamente. Quando ottieni una vittoria contro un tennista del genere ti dà molte soddisfazioni, anche se devo ammettere che Roger non ha avuto la sua migliore giornata e ne ho approfittato"

Poi arrivò la sconfitta per mano di Djokovic un paio di giorni dopo: "Ha generato molte aspettative intorno a me, e molti hanno pensato che avrei potuto generare una nuova sorpresa, ma non sono riuscito a farcela.

Djokovic ha giocato a un ottimo livello e mi ha causato molti problemi fin dall'inizio. Sono stato molto dispiaciuto di essere eliminato, quando guardi così lontano in un torneo come questo, pensi di poter sorprendere e vincere il torneo"

Il suo debutto quest'anno sarà contro Rafael Nadal: "Sarà una partita molto complicata contro un tennista che nei grandi tornei di solito ottiene ottimi risultati, ma questo è tennis e tutto può succedere.

Indipendentemente da con chi giochi, inizi 0-0 e da lì tutto può succedere. Sei tu contro un'altra persona. La chiave è non diventare ossessionato da chi si trova dall'altra parte del campo e fare del tuo meglio"