Rafael Nadal aprirà una sede della sua Academy in Kuwait?


by   |  LETTURE 1972
Rafael Nadal aprirà una sede della sua Academy in Kuwait?

Il presidente del Kuwait e delle federazioni arabe di tennis - Sheikh Ahmad - ha dichiarato che vorrebbe realizzare il progetto che, oltre ad introdurre nel calendario ATP un terzo torneo in Kuwait, in aggiunta ai due già presenti in Qatar e a Dubai, rivoluzionerebbe in meglio tutto il mondo sportivo arabo.

Ma non è tutto, Ahmad infatti ha precisato che potrebbero esserci i presupposti per aprire una sede della Rafael Nadal Tennis Academy in Kuwait. In un'intervista, Shaikh ha così affermato: "Ci sarà un terzo torneo ATP dopo quelli in Qatar e Dubai.

Attireremo i tutti i campioni del tennis mondiale al Kuwait Open. Non ignoreremo le singole società sportive, ma le sosterremo in modo che possano avere le basi per fornire squadre nazionali ai giocatori, e speriamo che lavorino con noi, in modo da poter far crescere e tirare su giocatori che rappresentino il Kuwait ai massimi livelli in tutti gli eventi presenti nei paesi arabi, asiatici e internazionali."

Ahmad ha parlato durante una conferenza stampa tenuta con Anil Khanna, il presidente della Federazione asiatica di tennis ed anche vicepresidente della Federazione internazionale di tennis. Khanna, giunto in visita in Kuwait, è in corsa per il ruolo di presidente ITF, decisione che verrà presa quando si riunirà l'assemblea generale a settembre.

Khanna ha anche visitato il complesso internazionale di tennis Sheikh Jaber Al-Abdallah Al-Jaber: "Speriamo che il complesso sia pronto nei tempi previsti a gennaio. Sono certo che la Rafael Nadal Tennis Academy avrà presto una seconda sede qui in Kuwait.

Khanna ha poi commentato: "È un grande privilegio essere qui e cullare il sogno dello sceicco Ahmad che conosco ormai da molti anni, dopo aver avuto l'onore e il privilegio di essere guidato e sorretto da lui in molte questioni durante questo periodo.

Quando Sheikh Ahmad infatti stava progettando di costruire un complesso dedicato al tennis, lo ha immaginato come il più bello di tutti, in Asia se non nel mondo intero. Sono felice di poter dire che, attraverso questo tipo di infrastrutture che lo sceicco Ahmad vuole costruire, i bambini del Kuwait potranno sperare in un futuro più roseo.

Il progresso di questo sport nella regione sarà incredibile e darà davvero un grande beneficio a tutto il tennis nell'Asia occidentale" .