Nadal contro Wimbledon: "ingiusto il criterio usato per le teste di serie"


by   |  LETTURE 4345
Nadal contro Wimbledon: "ingiusto il criterio usato per le teste di serie"

Rafa Nadal ha parlato con la rivista "Vamos" di Movistar Plus della polemica generata dal fatto che sarà soltanto la terza testa di serie nel prossimo Wimbledon, a beneficio di Roger Federer. Il tennista spagnolo non giustifica che il torneo inglese abbia un criterio diverso dal resto degli tornei altri tornei.

"Siamo alle solite, Wimbledon è l'unico torneo dell'anno in cui fanno quello che vogliono da quel punto di vista. Qualunque posizione occuperò nel tabellone, se sarò la numero due o tre, dovrò giocare al mio meglio per aspirare a vincere il titolo ai Championship.

Accetterò di essere la tre se lo riterranno opportuno e cercherò di vincere le partite che mi spettano. L'unica cosa che non mi sembra giusta su questa faccenda è che soltanto a Wimbledon si utilizza questo sistema.

Non è una cosa che riguarda solo me, anche lo status guadagnato dagli altri giocatori durante la stagione non viene rispettato", ha sentenziato Rafa. Gli hanno poi chiesto dell'amico e compagno di Davis, Feliciano Lopez: "Feliciano è sempre pericoloso sull'erba, può fare cose importanti.

Ha sempre giocato bene su questa superficie e quando sta bene è uno di quei giocatori che possono essere considerati degli specialisti, sono felice per lui e per questa settimana magica che ha avuto al Queen's"

Quando poi gli hanno chiesto i suoi personali candidati per vincere Wimbledon Rafa ha concluso: "Suppongo Federer, Djokovic, e poi ci sono giovani che stanno giocando bene e dobbiamo vedere come competono, è un torneo speciale, diverso dagli altri, penso che ci sia più spazio per eventuali sorprese.

Io ho avuto problemi fisici e quando uno non può allenarsi e competere con il livello che intendo, arriva un momento in cui diventa difficile ed è normale che si patisca un po' di usura mentale."