Johansson: "Goffin avrebbe vinto con tutti giocando come contro Nadal"


by   |  LETTURE 2805
Johansson: "Goffin avrebbe vinto con tutti giocando come contro Nadal"

In un'intervista l'allenatore di David Goffin, Thomas Johansson, ha espresso la sua soddisfazione per l'ottima partita giocata dal belga contro Rafael Nadal al Roland Garros. Goffin si è arreso soltanto in quattro set.

"Se David avesse affrontato un giocatore diverso da Nadal, oggi avrebbe vinto. Rafa ha giocato molto bene, ha iniziato il match alla grande e non ha permesso a David di entrare nello scambio. David è andato sotto di due set molto presto e non penso che nessuno abbia mai rimontato da tale distanza (Roger Federer nel 2005 a Miami e Fabio Fognini nel 2015 agli US Open, ndr).

Sono rimasto impressionato dal tennis di David nel terzo. Ha cercato di trovare soluzioni, è stato più aggressivo e poi ha avuto una piccola chance all'inizio del quarto ma Rafa è rimasto solido. La montagna era troppo ripida da scalare.

E non so chi batterà Rafa qui" Johansson non vede l'ora che arrivi la stagione su erba: "Sono contento per i miglioramenti fatti da David. Le sue prime due partite qui (contro Ricardas Berankis e Miomir Kecmanovic) sono state straordinarie.

È stato molto costante ed è questo ciò che mi aspetto da David. È il suo punto di forza. Continueremo a lavorare sul servizio, volèe e slice per portare più varietà su erba dove giocherà 's-Hertogenbonsch e Halle prima di Wimbledon"

Casper Ruud si è arreso con onore a Roger Federer nel terzo turno del Roland Garros. Lo svedese ha perso per tre set a zero 6-3 6-1 7-6. In conferenza stampa, lo svedese ha elogiato la tecnica dello svizzero: "È elegante sia in campo che fuori.

Ora salutarlo sarà più facile e magari mi potrò allenare con lui. Abbiamo rotto il ghiaccio. Sentire le belle parole che ha espresso nei miei confronti è positivo. Sfidare giocatori così è speciale, e quando affronti Federer lamentarsi non ha senso.

Devi soltanto essere felice di essere in campo e poterci giocare. Sei frustrato quando fai errori banali ma è naturale. Sono rimasto impressionato dalla sua tattica, mi ha fatto vedere come giocare su terra rossa in maniera veloce anche se la superficie è lenta"