Rafael Nadal: "Ho passato 18 mesi molto brutti"


by   |  LETTURE 2959
Rafael Nadal: "Ho passato 18 mesi molto brutti"

Rafael Nadal è rinvigorito dalla vittoria al Masters 1000 di Roma, dopo un periodo scarso di risultati e pieno d'infortuni: "Fisicamente mi sento più o meno bene, penso che sia un buon momento. Ma è vero che ho passato 18 pessimi mesi, con molti problemi fisici.

La cosa più importante è che sono stato in grado di completare quattro tornei consecutivi, che per me significa molto dopo un inizio anno molto difficile. Dopo tutto quello che è successo nella mia carriera, ovviamente ho più paura adesso di quando avevo 19 anni.

L'anno scorso ho giocato nove tornei e mi sono dovuto ritirare in due, mentre ora sono riuscito a mettere in fila quelle settimane, quindi questo è molto buono per me", ha dichiarato il maiorchino ad AS"

Il peggior momento della stagione risale a Barcellona, al match comunque vinto in 3 set contro Leo Mayer: "Ho giocato molto male, ho toccato il fondo e ho avuto una delle peggiori sensazioni che abbia mai avuto su un campo da tennis.

Ho avuto la possibilità di parlare con la mia squadra, la mia famiglia e me stesso quel pomeriggio, ci ho pensato, rimanendo da solo nella stanza per ore, pensando che a poco a poco avrei rimesso le cose a posto, mi sono ripromesso che da lì in poi avrei avuto un atteggiamento più sereno, senza lamentele, senza rimpianti", ha confessato Rafa, che ha poi parlato dei suoi avversari al Roland Garros: "Credo che in ogni Roland Garros Djokovic sia stato molto forte per molti anni, Thiem ha fatto almeno le ultime tre semifinali...Ci sono sempre stati avversari complicati.

Ho dovuto vivere un periodo facile in tal senso, dovrò dare il massimo se voglio tornare come campione ", ha concluso il giocatore delle Baleari.