Nadal: "Tre semifinali di fila su terra sembra cosa da poco. Non lo è"


by   |  LETTURE 2349
Nadal: "Tre semifinali di fila su terra sembra cosa da poco. Non lo è"

Se i più scettici fino a qualche giorno fa avevano dubbi sulle possibilità di Rafael Nadal di vincere nuovamente il Roland Garros quest'anno, la prestazione dello spagnolo contro Stan Wawrinka a Madrid può essere un buon esempio per dimostrare che è ancora l'11 volte campione di Parigi probabilmente l'uomo da battere.

Soddisfatto a fine match il maiorchino, vincitore per 6-1 6-2. "Wawrinka ha vinto tre buone partite qui e sta giocando bene sulla terra, ha anche battuto Nishikori. Mi aspettavo una partita complicata. Sapevo che avrei dovuto giocare meglio e per fortuna è stata una giornata buona.

Ho fatto ottime cose, forse uno di quei giorni dove va tutto giusto. Mi sono creato opportunità, l'ho fatto giocare in posizioni scomode, cercava il mio rovescio col suo rovescio ma rispondevo bene e non è riuscito a trovare il ritmo ideale.

In difesa sento di avere tanta potenza nelle gambe perchè il mio avversario aveva bisogno di giocare colpi sempre più perfetti per fare il punto. Ho più fiducia nel colpo vincente. Non sono titubante e tiro senza pensarci due volte"

Si aspettava una settimana finora così positiva? "All'inizio ho avuto problemi intestinali e non avevo pieno controllo di ciò che poteva accadere. Ma mi ero allenato bene, che è il primo passo da compiere, poi però bisogna dimostrarlo nelle partite.

Terza semifinale di fila in poche settimane, è importante anche se so che per alcuni di voi possa sembrare una cosa da poco visti i miei risultati su questa superficie, ma arrivo da un mese complicato con tanti problemi fisici. Tsitsipas sarà un test importante, è giovane e ha tanta energia dentro"