Rafael Nadal: "La sconfitta con Fognini mi ha fatto male. Questa è diversa"


by   |  LETTURE 35520
Rafael Nadal: "La sconfitta con Fognini mi ha fatto male. Questa è diversa"

Analisi lucida di Rafael Nadal dopo la sconfitta a Barcellona contro Dominic Thiem. Lo spagnolo ha giocato meglio con l'avanzare del torneo, facendo registrare progressi rispetto all'esordio opaco contro Leonardo Mayer.

Ma per battere colui che viene considerato - ed è - il secondo migliore terraiolo degli ultimi anni, non è sufficiente. "È stata una settimana complicata, soprattutto all'inizio - ha ammesso il maiorchino in conferenza stampa -.

Oggi sono tornato a divertirmi giocando a tennis. Ho perso contro un avversario di massimo livello e sono rimasto competitivo fino alla fine. Ciò che mi è mancato è giocare più partite così per avere chance di vittoria.

Ho posto una buona base per poter aspirare ai prossimi appuntamenti" Sconfitte sia a Monte Carlo che a Barcellona: "Quella di Monte Carlo mi ha fatto male, questa è totalmente diversa. Ci sono sconfitte che fanno male e altre che possono aiutare e questa è una di quelle.

Era da tempo che non giocavo così sulla terra. È la miglior partita che ho giocato dall'inizio di questa parte di stagione. Oggi ho giocato nel modo che mi ha procurato tante vittorie su questa superficie"

Quarta sconfitta contro Thiem: "Lui ha fatto molto bene, bisogna fargli i complimenti. Thiem è sempre un grande giocatore, io ho soltanto servito male" Il futuro: "La settimana di Madrid è complicata perché rispetto a Barcellona le condizioni sono diverse.

Ma rispetto a sette giorni fa la prospettiva è diversa. Sento energia, voglia ed entusiasmo per competere. Quando ne passi di tutti i colori sei arrabbiato e dopo Indian Wells mi è successo un po' questo. Dovrò recuperare in questo aspetto lavorando giornalmente"