Toni Nadal: "Io non ho vinto niente, il merito è tutto di Rafa"


by   |  LETTURE 4775
Toni Nadal: "Io non ho vinto niente, il merito è tutto di Rafa"

Nel corso di una recente intervista concessa a El Confidencial, lo zio ed ex coach di Rafael Nadal, Toni, ha parlato della sua proficua collaborazione con il nipote, terminata nel 2017. “È vero che sono stato al suo fianco sin da quando aveva tre anni e suppongo di aver dato un mio contributo, ma è il giocatore alla fine che fa la differenza” ha ammesso con grande onestà Toni.

Io non ho vinto niente, mio nipote mi ha dato l’opportunità di vivere delle esperienze incredibili, e gli sono davvero grato per questo. Potrei aver giocato un ruolo importante quando era un ragazzino. Avrei fatto lo stesso lavoro anche se Rafa non avesse avuto successo e non avessimo vinto nulla.

Con lui ero molto esigente, perchè sapevo che Rafael aspirava a grandi obiettivi, ed è molto difficili essere forti stando al bar o senza lavorare duramente”. Toni ha anche parlato della sua visione del tennis, e dello sport in generale.

Mi piaceva di più lo sport di un tempo, quando non c’erano tutte queste statistiche” ha dichiarato nostalgicamente lo spagnolo. “Ho una visione romantica dello sport, fatta di sforzi per superare le difficoltà.

Nello sport, si è vicini alla vittoria e molto vicini alla sconfitta tantissime volte, bisogna accettare le cose così come vengono e cercare di dare il massimo per vincere. Se uno non è in grado di gestire una sconfitta, è meglio che non giochi affatto”.