Rafael Nadal: "Brutte sensazioni, inutile nascondermi"


by   |  LETTURE 12477
Rafael Nadal: "Brutte sensazioni, inutile nascondermi"

Una vittoria sporca quella di Rafael Nadal su Leonardo Mayer a Barcellona. Il tennista spagnolo ha prevalso col punteggio di 6-7 6-4 6-2 e in conferenza stampa ha detto: "L'obiettivo era vincere e ci sono riuscito, ma avevo anche altri obiettivi e non li ho raggiunti.

Quando si perde si cerca di non dire la verità, ma devo essere onesto. Quantomeno ho avuto un atteggiamento più o meno positivo, ma non le sensazioni. Tutte le partite sono pericolose ma ho perso il primo set e non ho sfruttato tante opportunità.

La cosa buona è che vincendo si hanno altri giorni per migliorare" "È un buon match, con un ottimo amico e uno dei migliori giocatori degli ultimi 10-12 anni. È una partita più speciale, ma è sempre un avversario pericoloso e dovrò giocare meglio"

Giocare qui contro di lui è sempre complicato, ci siamo affrontati tante volte. È una partita unica e abbiamo avuto una storia molto bella nel nostro sport e anche a Barcellona. Devo essere pronto. David ha poca pressione perché sa che è l'ultimo e questo lo rende più felice e meno teso"

I problemi col proprio gioco: "Di preoccuparmi mi preoccupano poche cose, ma il problema è che sono reduce da periodi complicati. Non sono al massimo in queste ultime settimane. Torno da un problema fisico e le pause ti condizionano a livello di gioco e di testa. Bisogna recuperare poco a poco. Non ci sono magie"