Lajovic: "Fognini sa gestire il vento, merita di essere il campione"


by   |  LETTURE 8005
Lajovic: "Fognini sa gestire il vento, merita di essere il campione"

Malgrado la sconfitta subita all’ultimo atto del Masters 1000 di Monte Carlo per mano di Fabio Fognini, Dusan Lajovic non può che essere soddisfatto della sua splendida cavalcata monegasca. “Era la mia prima finale nel circuito, e senza dubbio è stata un'esperienza indimenticabile per me” ha dichiarato il tennista serbo in conferenza stampa.

“Oggi non è stato facile giocare, perché c’era di nuovo molto vento e non sono riuscito ad esprimere il tennis che avrei desiderato. D’altro canto, Fabio è un tennista che sa come giocare in queste condizioni e senza dubbio ha disputato una splendida partita.

In ogni caso, questa finale mi darà una bella spinta per continuare a migliorare nei prossimi tornei”. Lajovic non è totalmente negativo sulla sua prestazione. “Penso di aver giocato una buona partita, anche se non eccezionale” ha infatti commentato il serbo.

“Entrambi siamo entrati motivati in campo e, in certi frangenti, sono anche riuscito a giocare degli ottimi punti e a mettere sotto pressione Fabio. Poi è anche vero che ho avuto dei momenti no, lui è stato bravo ad approfittarne e ha meritato pienamente la vittoria.

Devo congratularmi con lui per la sua grande settimana”. Malgrado sia uscito nettamente sconfitto in semifinale contro lo stesso Fognini, Rafael Nadal resta, a detta di Lajovic, il grande favorito al Roland Garros. “Fognini è stato protagonista di una settimana fantastica, riuscendo a battere tennisti del calibro di Alexander Zverev e Rafael Nadal, ma per il Roland Garros lo spagnolo continua ad essere il favorito” ha infatti sentenziato il serbo.

“Penso che vincere contro Rafa in un torneo dello Slam sia un compito molto complicato, perchè ti costringe a combattere su ogni punto come se fosse l'ultimo e al meglio dei cinque set è quasi imbattibile su questa superficie” ha concluso Lajovic.