Auger-Aliassime: "Belle parole di Nadal su di me sono un buon segnale"



by   |  LETTURE 1597

Auger-Aliassime: "Belle parole di Nadal su di me sono un buon segnale"

In conferenza stampa a Monte Carlo Rafael Nadal, parlando delle nuove leve, ha menzionato Felix Auger-Aliassime. Ciò non può che far piacere al 18enne canadese, che ha detto: "È un buon segno, qualcosa di straordinario che parli bene di me e che mi conosca.

Perché ero abituato a vederlo in televisione e la distanza tra me e lui era così grande che poter stargli vicino e giocarci contro era impossibile. Ma devo continuare a lavorare duramente come ha fatto lui alla mia età"

Alla domanda su come riesca a giocare bene sul rosso nonostante provenga da una Nazione, il Canada, non proprio fioriera di terraioli, ha risposto: "La federazione voleva che migliorassimo a livello fisico e allora hanno iniziato a costruire campi su terra rossa nel nostro centro nazionale di allenamento, quindi fin dai tempi delle giovanili ho giocato sulla terra.

Poi ci sono tanti tornei in Sudamerica ed Europa su terra, ho vinto diverse partite e ciò mi ha dato fiducia. Penso che sarò in grado di vincere su qualsiasi superficie. Vedete Alexander Zverev: ha vinto le Atp Finals sul cemento e anche dei tornei sul rosso e ha fatto bene sull'erba"