Rafael Nadal: "Fondamentale rimanere sano. Sul calendario..."


by   |  LETTURE 2678
Rafael Nadal: "Fondamentale rimanere sano. Sul calendario..."

Nessun problema per Rafael Nadal nei primi due turni del Masters 1000 di Indian Wells, complice anche la modesta resistenza offerta da Jared Donaldson e Diego Schwartzman. Il 17 volte campione Slam ha intenzione di cogliere il quarto sigillo nel deserto californiano, a distanza di sei anni dall’ultimo trionfo datato 2013.

Le condizioni climatiche di quest’anno generano un rimbalzo alto delle pallina, favorendo quindi il tennis dello spagnolo. “Mi è sempre piaciuto giocare qui, ma la gente pensa che siccome ho vinto tanto sulla terra, allora vorrei sempre superfici lente.

Vi consiglio di analizzare la rapidità dei tornei sul cemento in cui ho avuto più successo. Vi dico che la maggiore parte sono arrivati in condizioni veloci. È tutta questione di giocare bene. Se gioco bene, posso vincere su qualsiasi superficie, viceversa se gioco male” – ha spiegato l’ex numero 1 del mondo.

Sulla possibilità di partecipare a Miami e Madrid, Rafa ha preferito non sbilanciarsi: “Ho bisogno di fare le cose nel modo migliore possibile per evitare che accada come lo scorso anno, che è stato molto difficile per me. Ho subito parecchi infortuni e non voglio che accada di nuovo, perché non è una sensazione semplice da digerire.

Se l’intenzione è quella di giocare solo nove tornei, va bene, ma se si gioca quel numero perché ci sono dei problemi fisici, allora il discorso è ben diverso. Cerco di gestire il mio programma in modo da salvaguardare il mio futuro e il mio corpo.

In questo momento, non sono in grado di dirvi cosa farò. Per quanto riguarda il calendario, vedremo settimana dopo settimana. Mi piacerebbe giocare a Miami e ovviamente anche a Madrid, mi piacerebbe essere ovunque, ma non è razionalmente possibile.”

Il prossimo avversario di Nadal sarà Filip Krajinovic: “Sta giocando molto bene, ha già battuto Medvedev e Goffin. È in fiducia, sarà difficile, ho bisogno di continuare ad esprimere questo rendimento e migliorare qualche piccolo dettaglio.”