Rafael Nadal: "I giocatori moderni tirano forte ma pensano poco"


by   |  LETTURE 4675
Rafael Nadal: "I giocatori moderni tirano forte ma pensano poco"

Durante una conferenza stampa al Mexican Open di Acapulco, Rafael Nadal ha criticato lo stile di gioco dei tennisti moderni. L’ex numero 1 del mondo si è arreso a Nick Kyrgios in un match davvero emozionante, che ha lasciato anche uno strascico non indifferente di polemiche.

“C’è una tendenza a pensare di meno e a giocare in modo più aggressivo, ma questa è l’evoluzione che forse l’ATP sta cercando di attuare. La mia opinione non è importante, forse bisognerebbe chiedere ai fan per quanto riguarda lo spettacolo” – ha spiegato il fuoriclasse spagnolo.

Rafa è molto orgoglioso della sua longevità: “Mi sono infortunato più di tutti i miei rivali, ma sono stabilmente in Top 10 dal 2005. Non ho subito infortuni che mi abbiano lasciato fuori per mesi. Stiamo parlando di una carriera abbastanza lunga.”

Sul ritiro del connazionale David Ferrer, Nadal ha aggiunto: “David è un grande giocatore, oltre ad essere un amico fuori dal campo. È una persona meravigliosa e un giocatore costante che ha sempre lavorato duro ogni giorno. È uno di quei giocatori che quando lo vedi vincere sei felice per lui.”

Infine un commento sul successo della sua Accademia: “Siamo contenti soprattutto di Jaume Munar, che è arrivato al 61° posto nel ranking ATP” – ha concluso Nadal, che esordirà domenica a Indian Wells contro Tatsuma Ito o Jared Donaldson.