Hewitt: "In finale Nadal era solo l'ombra di se stesso"


by   |  LETTURE 4973
Hewitt: "In finale Nadal era solo l'ombra di se stesso"

L’ex numero 1 del mondo Lleyton Hewitt è rimasto sorpreso dalla brutta prestazione di Rafael Nadal nella finale degli Australian Open contro Novak Djokovic. “Era solo l’ombra di se stesso e penso che Novak lo abbia percepito” ha dichiarato l’australiano ai microfoni di Channel Nine.

Nel settimo gioco del primo set, Nadal ha anche mancato una palla con il dritto, fatto che ha colpito Hewitt: “Non avevo mai visto una cosa simile succedere a Rafa” ha infatti dichiarato l’ex numero 1 del mondo.

Sono cose che capitano di rado, se c’è vento o simili, ma nella Rod Laver Arena ci sono le migliori condizioni per giocare. Nadal non è mai parso ben bilanciato, non è mai riuscito a trovare la giusta posizione con i piedi, pur avendoci provato per tutto il match.

Ha bisogno di tempo, ha bisogno di trovare la giusta posizione in campo”. Hewitt è rimasto anche sorpreso dalla tattica di Djokovic. “È insolito, non molti tennisti cercano il dritto di Nadal” ha commentato l’australiano.

Ma Djokovic colpiva fortissimo su quella diagonale e gli toglieva tempo, così da non fargli prendere il ritmo che Nadal ama avere dalla parte del dritto. Lo ha costretto a giocare palle più corte, che Novak non aveva difficoltà ad aggredire”.

Il capitano del team australiano di Davis pensa che sarà molto difficile battere Djokovic anche a Parigi. “Sarà senz’altro difficile batterlo al Roland Garros se continua a giocare così ha infatti dichiarato Hewitt. Con la straordinarie prestazioni che ha tirato fuori in semifinale e in finale, ha voluto mostrare a tutti di essere tornato a giocare il suo miglior tennis. Novak era davvero in fiducia, Rafa sembrava invece giù di corda”.